Se si pensa agli anni ’90, la prima Jaguar estrema a cui molti pensano è sicuramente la XJ220. La prima vera supercar moderna del Giaguaro, in realtà, è però stata la XJR-15,  basata sulle cincenmti vetture da competizione, una Jaguar rarissima prodotta in soli 50 esemplari costruiti tra il 1990 e il 1992 e oggi, a circa 30 anni, uno di questi gioielli è in vendita da RM Sotheby’s con un prezzo in linea con la sua rarità.

Nata col sangue dei vincenti

Il progetto della XJR-15 ha preso vita alla fine degli anni ’80, al termine di un decennio vincente per Jaguar. Il brand si aggiudicò successi importanti nell’European Touring Car Championship e nel Campionato del Mondo Sport Prototipi, oltre a vincere due 24 Ore di Le Mans nel 1988 e nel 1990.

 1991 Jaguar XJR-15
 1991 Jaguar XJR-15
 1991 Jaguar XJR-15

A seguito di questo periodo d’oro, i clienti più facoltosi e affezionati al brand manifestarono la volontà di vedere un modello esclusivo basato proprio sulle vetture vincenti. Fu così che la divisione neonata divisione JaguarSport diede alla luce la XJR-15, la quale incorporava le tecnologie dei modelli da competizione XJR-9 e XJR-12 mettendole insieme in una formula più “civile”.

La pista è il suo regno

Nonostante l’aspetto più stradale, la Jaguar XJR-15 era pensata per dare il massimo tra i cordoli di un circuito. Le prestazioni erano incredibili per una supercar di quell’epoca: motore 6.0 V12 capace di toccare i 456 CV e portarla a raggiungere i 307 km/h grazie ad una carrozzeria in kevlar e fibra di carbonio pesante solo 1.050 kg.

 1991 Jaguar XJR-15

Curiosamente, gli acquirenti della XJR-15 potevano iscrivere la propria auto ad un campionato monomarca chiamato “Jaguar Sport Million Dollar Intercontinental Challenge” con tre gare a Monte Carlo, Silverstone e Spa-Francorchamps.

L’esemplare in vendita da RM Sotheby’s è equipaggiato con un cambio manuale 5 marce, un optional da circa 40 mila euro ad inizio anni ’90. La Jaguar in vendita ha percorso 2.192 km ed è stata recentemente sottoposta ad un minuzioso tagliando per sostituire, tra le altre componenti, freni e pompa del carburante utilizzando pezzi di ricambio originali.

La richiesta è di 1,45 milioni di sterline (circa 1,75 milioni di euro), un prezzo in linea con l’ultima XJR-15 venduta durante un’asta a Monterey per 1,9 milioni di dollari (1,67 milioni di euro). Giusto per fare un confronto, la XJ220 ha quotazioni comprese tra 350 e 450 mila euro.

Fotogallery: Foto - 1991 Jaguar XJR-15