La gamma della Ssangyong si allarga. In Corea del Sud ha debuttato la Torres, un SUV completamente nuovo che si va ad affiancare a Tivoli, Korando e Rexton. La Torres era stata annunciata da alcuni teaser rilasciati nelle settimane scorse e il suo stile sarà ripreso dal modello che arriverà in Europa nel 2023. A differenza della versione coreana, però, la Torres sbarcherà nel Vecchio Continente solo come 100% elettrica.

S’ispira alle fuoristrada più iconiche

Esteticamente, la nuova Ssangyong si differenzia molto dagli altri modelli della famiglia. Il frontale si distingue nettamente con linee squadrate e muscolose che si abbinano ai sottilissimi fari LED.

A primo impatto, il look della Torres ricorda quello delle Jeep, soprattutto per la presenza delle sei feritoie verticali (sui fuoristrada americani sono sette) e dei proiettori circolari infossati nella mascherina che ricordano vagamente quelli della Wrangler.

Ssangyong Torres, la versione per la Corea del Sud

Le forme boxy della Ssangyong proseguono nella fiancata dove troviamo cerchi in lega di misura fino a 20” (sono di serie quelli da 17” e 18”, a seconda degli allestimenti) e pedane laterali per aiutare a salire a bordo.

Le luci posteriori sembrano rifarsi alla più recente Ford Explorer, mentre l’inserto squadrato sul portellone è una citazione esplicita alle fuoristrada di una volta equipaggiate con la ruota di scorta a vista.

Connesso e per famiglie

Gli interni della Ssangyong sono densi di tecnologia, con uno schermo centrale dell’infotainment da 12,3” e un display sottostante da 8” per gestire le funzioni del climatizzatore. E non manca il quadro strumenti interamente digitale.

A seconda delle versioni, sono offerti di serie l’impianto audio da sei altoparlanti, quattro porte USB, sedili anteriori ventilati, sette airbag e luci d’ambiente personalizzabili.

Ssangyong Torres, la versione per la Corea del Sud

Sulla carta, la Torres vuole essere un SUV per famiglie. A dimostrarlo sono i sette posti e una capacità minima di 703 litri che sale fino a 1.662 litri abbattendo le file posteriori.

Riguardo alle motorizzazioni, Ssangyong cita un propulsore T-GDI (forse lo stesso 1.5 4 cilindri a benzina da 163 CV della Korando) con un cambio automatico a 6 rapporti. La trazione è anteriore, ma alcune versioni sono disponibili con le quattro ruote motrici.

I prezzi per la Corea del Sud si aggirano tra i 20 e i 23 mila euro. Come detto, però, in Europa arriverà una versione full electric, le cui caratteristiche devono ancora essere annunciate.

Fotogallery: Ssangyong Torres, la versione per la Corea del Sud