Nuova BMW Z4, tanti cavalli, facili da gestire

Una lettera che ha il valore dell'icona, a cominciare dalla Z1 del 1988. Dici Z e per chi ama BMW parli di libertà e vento tra i capelli, parli di Roadster e di cavalli da scaricare a terra. Sensazioni che l'Elica oggi vuole proporre con la sua ultima figlia, la nuova Z4. Roadster nell'animo questa G29 che però, fin dalla sua presentazione ufficiale di Pebble Beach, ha diviso tra favorevoli e contrari.
Sotto il cofano un cuore pulsante a quattro o sei cilindri, a seconda della propria volontà di potenza tra le mani. Non è una sportiva pura, ha il fascino del vento tra i capelli. Sempre che Giove Pluvio desista dai propri propositi...

Com'è fuori

4,32 metri di lunghezza, 1,86 metri di larghezza, 1,30 metri di altezza. La Nuova BMW Z4 cresce nelle dimensioni ma diminuisce nel passo, nonostante le carreggiate allargate. In un certo qual senso, si mostra più matura al netto di numeri e dimensioni. Certo è che quel che balza all'occhio è questo nuovo nuovo corso stilistico ben evidente.

BMW Z4 la prova su strada ed in pista

Che piaccia o meno, dal vivo la sensazione è quella di una Z4 che mantiene la giusta proporzione tra eleganza ed aggressività. Senza dubbio però il piacere di rivedere la capote in tela. E non solo di bellezza si tratta, perché l'abbandono dell'hard top consente un guadagno di 100 litri in termini di capacità del bagagliaio. Se poi vogliamo tornare a parlare di dettagli, in casi del genere non si può fare a meno di sottolineare i cerchi da 19'', le pinze monoblocco a 4 pistoncini in tinta e l'es...