Con gli artigiani de I Salvapelle alla scoperta dei segreti per riparare anche le pelli più rovinate

C’è poco da fare: gli interni in pelle hanno un fascino che quelli in tessuto non possono raggiungere. Ma, come recita il detto, chi bello vuole apparire un po’ deve soffrire e i rivestimenti in pelle soffrono particolarmente rivetti dei pantaloni, borchie e cerniere di borse e affini. Per non parlare di sfregamento e sporcizia, nemici giurati della pelle. Così, dopo anni di utilizzo, la pelle si rovina, può perdere il suo colore originale e magari può essere attraversata da solchi e strappi. Apparentemente la soluzione è una sola: cambiare. Ci sono però 2 principali controindicazioni: il costo e il valore dell’auto. Già perché cambiare gli interni di un’auto, soprattutto se in pelle, rischia di essere una spesa davvero pesante che, in caso di auto d’epoca, intaccherebbe il valore dell’auto. Per fortuna c’è una seconda via: la riparazione. Ci sono infatti capaci e precisi artigiani che possono riparare anche le situazioni – apparentemente – più disperate.

Pulizia

I Salvapelle

Prima di tutto bisogna pulire la pelle, così da portare alla luce tutti gli eventuali danni e il colore naturale. Un processo delicato che, come tutta l’operazione di riparazione, richiede perizia e gli strumenti giusti, come ad esempio panni e spugne speciali e detersivi molto aggressivi, naturalmente solo sullo sporco.

Riparazione

I Salvapelle

Si passa poi alla riparazione vera e propria, effettuata con speciali attrezzi del mestiere come stucco trasparente e una piccola cazzuola. Gli artigiani stendono lo stucco sopra ogni solco, piccolo o grosso che sia, per riempire gli spazi e portare tutto a livello.

Creazione colore

I Salvapelle

Questo è forse il passaggio più complicato, dove il compito degli artigiani de I Salvapelle è più delicato che mai e richiede esperienza e occhio. Capita infatti che davanti a loro ci siano interni in pelle di auto d’epoca, con colori che nel tempo si sono sbiaditi e a nulla varrebbero campionari ufficiali delle Case. Così i Salvapelle, armati di bilancino di precisione e numerosi flaconi contenenti differenti colori, creano la tinta giusta per ricoprire i solchi appena riparati e creare una perfetta uniformità. Una volta ottenuto il pigmento perfetto la “ricetta” viene archiviata e ritirata fuori all’evenienza.

Stesura colore

I Salvapelle

Una volta che il colore è stato creato, si mette tutto nel serbatoio di un aerografo e si passa alla colorazione. Si fanno più passaggi, così da garantire uniformità e durata.

Trasparente

I Salvapelle

L’ultimo passaggio dell’opera di riparazione de I Salvapelle riguarda la stesura del cosiddetto “trasparente”, così da proteggere colore e pelle. Ci vuole poi una buona dose di pazienza, perché una volta terminato il restauro devono passare tra le 24 e le 48 ore (a seconda della temperatura dell’aria) perché il colore si asciughi e la pelle sia pronta ad accoglierci nuovamente, tornata all’antico splendore.

Fotogallery: Interni in pelle, ecco come tornano a splendere