Riparazione o sostituzione? Tutto dipende dall'entità del danno. I prezzi partono da 60 euro ma possono salire anche fino a 1.000

Almeno una volta nella vita ci è capitato di avere a che fare con il vetro del parabrezza scheggiato o addirittura crepato. Una situazione spiacevole che nella maggior parte dei casi può essere ricondotta a piccoli detriti che vengono scagliati involontariamente dalle macchine che ci circondano durante la guida.

Ma non solo. I danni ai cristalli possono arrivare anche da agenti atmosferici (come grandinate molto forti ecc...), atti vandalici, tentativi di furto o addirittura dallo shock termico che si verifica se versiamo incautamente acqua troppo calda sul parabrezza gelato per sbrinarlo. Indipendentemente dalla causa del danno, vediamo come si fa a ripararlo e quanto costa?

Riparazione o sostituzione?

Partiamo subito col dire che la scelta tra riparare o sostituire il cristallo dipende dall’entità del danno. In linea generale è possibile la riparazione se la crepa o la scheggiatura non supera i 2 centimetri di diametro e se non si trova nella zona proprio di fronte il conducente oppure se dista meno di 5 centimetri dai bordi del cristallo.

In tutti gli altri casi è necessario procedere con la sostituzione del vetro per evitare che il danno si propaghi su una superficie più ampia e renda impossibile la marcia su strada. Ricordiamo, inoltre, che se si viene fermati con il vetro danneggiato si può incorrere in una sanzione pecuniaria di 80 euro su strade urbane e di 119 euro in autostrada, oltre alla decurtazione di due punti sulla patente.

Sostituzione e riparazione parabrezza

Fino a 1.000 euro per un parabrezza nuovo

Dopo aver valutato il danno, si procede con la riparazione o con la sostituzione del parabrezza. Nel primo caso viene applicato una resina viscosa che va a fare da “collante” sulla crepa o sulla scheggiatura, in modo da rafforzare la parte indebolita. Questa operazione viene effettuata in circa 30 minuti e ha un costo che varia dai 60 ai 110 euro.

Nel caso della sostituzione, invece, è richiesto l’utilizzo di particolari ventose in grado di separare il parabrezza dalla carrozzeria della vettura senza romperlo. Il costo sale vertiginosamente e comprende la manodopera e il prezzo del vetro in sé.

Si può andare da un minimo di 250 euro fino ad un massimo di oltre 1.000 euro in base al tipo di vettura. Inoltre, questo intervento può richiedere più tempo in attesa del pezzo di ricambio.

Fotogallery: Sostituzione e riparazione parabrezza

Santa assicurazione

Anche se molto dipende dalle condizioni definite al momento della stipulazio dell’assicurazione, chi ha incluso la polizza cristalli si può ritenere fortunato in questi casi.

Gli interventi di riparazione e sostituzione, infatti, sono gratuiti a meno che non ci sia una franchigia (che può andare da 50 a 150 euro) o un massimale, oltre il quale bisogna pagare la differenza, ma che di sicuro ripaga il prezzo della polizza che mediamente viaggia sui 50 euro.

Anche nel caso di sostituzione, inoltre, non si ha nessuna ripercussione sui bonus-malus della polizza assicurativa.

Sostituzione e riparazione parabrezza

Servizi extra? Valutateli!

Se vi capita di dover sostituire il parabrezza, in garanzia, con copertura assicurativa o no, certamente le officine vi proporranno anche qualche opzione extra che vi suggeriamo di valutare, come la sostituzione delle spazzole dei tergicristalli o il trattamento antipioggia.

Nel primo caso, se l'auto ha già qualche anno e magari la lasciate spesso all'aperto, può essere utile approfittarne per sostituirli, magari con prodotti di marca più efficaci e durevoli, visto che è un componente su cui molte Case tendono a risparmiare un po'.

Il secondo (foto sopra), che può sembrare superfluo, è un trattamento superficiale che fa aggregare e scivolare via più facilmente le gocce di pioggia, migliorando la visibilità e facilitando il lavoro del tergicristallo.