Nella Fase 2 riaprono concessionarie, officine, carrozzieri, autolavaggi e ricambi. Vediamo dove si può andare legittimamente

Sappiamo che la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus non è un "liberi tutti", come ha ricordato anche il premier Conte presentando il decreto in vigore da oggi, 4 maggio 2020. Per tutto il settore dell’auto però è l’inizio di una riapertura totale, visto che produzione, vendita e assistenza dei veicoli tornano in attività.

Acquisto e manutenzione, ma solo all'interno della regione

Questo significa che chiunque abbia bisogno di comprare, riparare o semplicemente lavare l’auto ora può farlo, andando nelle concessionarie, officine e negozi con la nuova autocertificazione che attesta la situazione di necessità. Il tutto però senza uscire dalla regione, visto che per spostarsi in un’altra regione servono motivi di "assoluta urgenza" che non ricadono in questa fattispecie.

Uscire per andare in concessionaria, officina, gommista, lavaggio

Sì, proprio necessità, questa è la parola chiave di tutta la questione perché dal 4 maggio ci si può spostare all’interno della regione in cui ci si trova proprio per motivi di necessità e fra questi c’è quello di andare negli esercizi commerciali aperti.

Lo ribadisce il Governo nelle sue FAQ Fase 2 quando dice che "Si può uscire per acquistare prodotti rientranti nelle categorie di generi di cui è ammessa la vendita, espressamente previste dal Dpcm 26 aprile 2020" Fra queste categorie c’è anche l’ormai famoso codice Ateco 45 che comprende il "commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motoveicoli" e relative sottocategorie che vogliamo elencare qui sotto.

Cosa possono fare gli automobilisti dal 4 maggio 2020

Cosa Dove
Acquistare e vendere auto - Commercio all'ingrosso e al dettaglio di autovetture e di autoveicoli leggeri
- Intermediari del commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri (incluse le agenzie di compravendita)
Riparare e curare la manutenzione auto - Riparazioni meccaniche di autoveicoli
- Riparazione di carrozzerie di autoveicoli
- Riparazione di impianti elettrici e di alimentazione per autoveicoli
- Riparazione e sostituzione di pneumatici per autoveicoli
- Lavaggio auto (incluso self-service)
- Altre attività di manutenzione e di riparazione di autoveicoli (incluso soccorso stradale, revisione di autoveicoli)
Acquistare ricambi e accessori, fare rifornimento - Commercio all'ingrosso ed intermediazione di parti e accessori di autoveicoli (incluso pneumatici)
- Commercio al dettaglio di parti e accessori di autoveicoli (incluso pneumatici, smantellamento di automobili, commercio al dettaglio di carburante)
- Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati (incluso  prodotti lubrificanti e antigelo)
Assicurare l'auto - Broker di assicurazioni
- Agenti di assicurazioni
- Sub-agenti di assicurazioni
- Produttori, procacciatori ed altri intermediari delle assicurazioni

Riparare e curare la manutenzione auto fai da té

- Lavaggio auto self-service
- Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
- Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
- Commercio al dettaglio ambulante di profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti per qualsiasi uso
- Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet
- Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione
- Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono
- Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici
Acquistare accessori ed elettronica di consumo - Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
- Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet
- Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione
- Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono
- Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

Regole di sicurezza nei negozi

Ricordiamo però che tutti gli esercizi commerciali aperti devono rispettare delle stringenti regole di sicurezza per quel che riguarda il distanziamento sociale e tutte le misure per evitare la diffusione del contagio. Le riportiamo qui sotto per far sapere a coloro che vogliono recarsi in concessionaria, in negozio o in officina cosa aspettarsi, come comportarsi e cosa pretendere dagli esercenti.

Misure per gli esercizi commerciali

  1. Mantenimento in tutte le attività e le loro fasi del distanziamento interpersonale.
  2. Garanzia di pulizia e igiene ambientale con frequenza almeno due volte giorno ed in funzione
    dell’orario di apertura.
  3. Garanzia di adeguata aereazione naturale e ricambio d’aria.
  4. Ampia disponibilità e accessibilità a sistemi per la disinfezione delle mani. In particolare, detti
    sistemi devono essere disponibili accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento.
  5. Utilizzo di mascherine nei luoghi o ambienti chiusi e comunque in tutte le possibili fasi lavorative
    laddove non sia possibile garantire il distanziamento interpersonale.
  6. Uso dei guanti "usa e getta" nelle attività di acquisto, particolarmente per l’acquisto di alimenti e
    bevande.
  7. Accessi regolamentati e scaglionati secondo le seguenti modalità:
    a) attraverso ampliamenti delle fasce orarie;
    b) per locali fino a quaranta metri quadrati può accedere una persona alla volta, oltre a un massimo
    di due operatori;
    c) per locali di dimensioni superiori a quelle di cui alla lettera b), l’accesso è regolamentato in
    funzione degli spazi disponibili, differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita.
  8. Informazione per garantire il distanziamento dei clienti in attesa di entrata.