Cosa far controllare, o verificare noi stessi, prima di caricare armi e bagagli e partire per le ferie

Molti si sono già mossi a giugno ma è nel mese di luglio appena iniziato, il primo di quelli vacanzieri per definizione, che partono i grandi esodi e in cui, anche in questo 2021 non ancora del tutto bonificato dal Covid, molti si noi si metteranno in viaggio per le sospirate ferie estive. Secondo le statistiche, scegliendo più del consueto la fidata automobile.

Che il tragitto sia breve o meno, la prima cosa da fare nel prepararsi a partire e assicurarsi che l'auto sia nelle migliori condizioni possibili. Che non lo avesse ancora fatto, farà dunque bene a prenotarsi per il tagliando o per un check estivo, che molte reti di assistenza offrono ogni anno in questo periodo a prezzi vantaggiosi. Altrimenti, i controlli di base possiamo anche farceli da soli.

Cosa controllare prima di partire

Tagliando auto, l'olio motore

Uno dei primi punti sulla lista di ogni tagliando, ma che possiamo controllare noi, è l’olio. Di solito si cambia ogni 15.000/25.000 km, ma basta consultare il libretto di uso e manutenzione (o quello degli interventi programmati) dove troveremo anche indicati il tipo di olio da utilizzare e la quantità in caso sia da cambiare del tutto o semplicemente da rabboccare.

Per il cambio olio occorre posizionare la macchina a motore freddo e in piano con il freno di stazionamento inserito. L'olio vecchio si può rimuovere svitando il tappo di spurgo sotto la coppa dell’olio e raccogliendolo in un contenitore o utilizzando un aspiratore di liquidi da far passare nel condotto dell'astina di controllo. Poi possiamo versare quello nuovo.

Tagliando auto, i filtri

I tre filtri che possono essere sostituti anche a casa senza particolari difficoltà sono quello dell'olio, dell'aspirazione e dell'abitacolo, a cui i più meticolosi possono aggiungere quello del carburante.

Quello dell’olio va individuato grazie al manuale di uso e manutenzione, svitato e rimpiazzato, con l’unica raccomandazione di bagnare le guarnizioni del nuovo con un po’ d’olio prima di montarlo.

Tagliando auto, i liquidi

L'olio non è l'unico fluido che può aver bisogno di un rabbocco: sempre seguendo le indicazioni del manuale, potete, a vettura rigorosamente spenta e fredda, ripristinare anche i livello del liquido di raffreddamento. Senza dimenticare la vaschetta del lavavetri, da riempire prima di partire.

Tagliando auto, gli pneumatici

Un giretto intorno alle gomme a caccia di chiodi sassolini e seguito da un controllo della pressione è altrettanto consigliato. A proposito, se prevedete di partire molto carichi, probabilmente dovrete regolare la pressione ad un valore maggiore.

Controllate lo schema delle pressioni di gonfiaggio suggerite dal costruttore, presenti sul manuale o sull'etichetta nell'intero della porta del conducente. Se il battistrada è molto consumato, potrebbe essere il momento opportuno per cambiare direttamente le gomme e partire più sicuri.

Tagliando auto, fari e fanali

Una bella pulita alle ottiche ottimizzerà l'illuminazione al buio o con brutto tempo. Utile controllare tutte le lampadine, specie gli abbaglianti se non li usate sovente, siano funzionanti. Idem per gli stop.

Tagliando auto, il climatizzatore

Se partite a luglio probabilmente lo state già utilizzando da qualche settimana, verificate che raffreddi bene. Il gas refrigerante non si cambia sa soli, se occorre lo faranno il meccanico o l'elettrauto ed è un intervento piuttosto veloce.

Quello che potete fare da voi è disinfettare l'impianto utilizzando una delle bombolette a base alcolica che si trovano in commercio. Va aperta, messa sul sedile con i finestrini chiusi e il condizionatore a manetta in posizione di ricircolo. Ricordate di arieggiare prima di mettervi al volante però, è roba da test del palloncino.

Tagliando auto, parabrezza e cristalli

Se avete una crepa o una scheggiatura sul parabrezza, può essere saggio farla riparare o sostituire il parabrezza prima di partire. Durante i viaggi lunghi sotto il sole e con il condizionatore acceso potrebbe cedere e ad andare in giro con il parabrezza rotto si rischia anche la multa.

Già che ci siamo, diamo un'occhiata alle spazzole dei tergicristalli, che d'estate tendono a seccare e funzionare male. I temporali estivi esigono la massima efficienza.

Tagliando auto, il bagagliaio

Per trucchi e consigli su come gestire al meglio il carico vi rimandiamo a questo articolo, quici limitiamo e ricordare che la partenza per le vacanze può essere una buona occasione per dare una ripulita al bagagliaio eliminando oggetti inutili e ingombranti anche se non prevedete di sfruttarne la capienza al limite. Viaggiare senza zavorre inutili fa anche consumare meno.