Ford S-Max, la seconda vita della monovolume sportiva

Il segmento D italiano, escludendo i marchi premium, vale poco più di 27.000 unità all'anno, di cui quasi i due terzi vengono acquistate da aziende o da società di noleggio. Sul podio ci sono tre tedesche, Passat, Octavia (passatemi la licenza geografica) e la Insignia, mentre la medaglia di legno va alla Peugeot 508. Poi vengono i due modelli Ford, la S-Max e la Mondeo. La seconda è stata rinnovata da poco e infatti le sue vendite stanno superando quelle della prima, che comunque fino a tutto il 2014 si è mantenuta in testa. Del resto la formula della S-Max è tanto particolare quanto intelligente: offrire tutte le caratteristiche di una grande berlina, con la possibilità di avere più spazio e in modo più flessibile. La monovolume ha 5 posti e un bagagliaio da 700 litri, oppure 7 posti e 285 litri, ma quelli della terza fila sono davvero due strapuntini adatti solo ai bambini.


Una sola concorrente


Se si considera anche la linea molto più dinamica rispetto a quella di una monovolume tradizionale e le prestazioni tutto sommato brillanti, si capisce che la MPV di Ford praticamente non ha concorrenti; solo la nuova Espace le somiglia in alcuni concetti, anche se le scelte operate dai francesi rispetto ai motori (un solo 1.6 dCi declinato in due livelli di potenza e un 1.6 TCe) le mettono in competizione diretta solo in pochi casi. A Colonia, invece, hanno imboccato una strada diversa, puntando sull'abbondanza, e ...