Hyundai ix20 1.4 90 CV App Mode, la prova su strada

Nell’era di internet, degli smartphone e dei tablet anche le auto devono stare al passo con la tecnologia. E così avviene che anche una monovolume da famiglia come la Hyundai ix20 non si preoccupi solo di offrire contenuti pratici e funzionali, ma anche di intrattenere gli occupanti con l’allestimento App Mode, che abbiamo provato con la motorizzazione 1.4 a benzina da 90 CV. Si tratta della prima Hyundai ad aver adottato un sistema di infotainment, che si affida ad un impianto della Pioneer completo anche di navigatore. Al di là delle dotazioni multimediali, di cui parleremo in seguito, la Hyundai ix20 convince soprattutto per la disponibilità di spazio e per il comfort, in un momento in cui la categoria delle auto piccole e spaziose si fa sempre più affollata per l’arrivo dei nuovi SUV e crossover urbani. Per la ix20, comunque, l'Italia resta il primo mercato in termini di vendite, visto che dal lancio sono state immatricolate più di 18.000 vetture. E un cliente su quattro sceglie proprio l'allestimento App Mode del nostro test.

SE FOSSI SUV SAREI UNA MONOVOLUME

Il riferimento ai piccoli SUV e crossover da città è dovuto anche al fatto che la Hyundai ix20, fin da quando è stata presentata nel 2010, ha sempre strizzato l’occhio al mondo dei crossover. A partire dal nome, con quella “x” che in casa Hyundai significa versatilità, dote che contraddistingue anche la sorella maggiore Hyundai ix35 e quella che si sarebbe dovuta chiamare ix45, ovvero la nuova Hyundai Santa Fe. Per fi...