Kia Ceed Sportswagon, la familiare che sfida i crossover

Schiacciate fra lo strapotere dei SUV e l'ammiccante estetica delle crossover, le station wagon classiche hanno ormai bisogno di argomenti davvero forti per conquistare i favori di genitori e “business man” in cerca di auto comode, parche e, possibilmente, anche guardabili. Almeno quanto le SUV di cui sopra. Tutte qualità che sono state instillate nella nuova Kia Ceed Sportswagon, familiare che cresce in tutti sensi e sfida a testa alta le sport utility.

Com'è

Rispetto alla vecchia, la Kia Ceed Sportswagon (senza apostrofo) è lunga 9,5 cm in più, per un totale di 4,60 metri. La linea di cintura si è abbassata e gli sbalzi anteriore e posteriore sono aumentati: ciò, oltre a slanciare il corpo vettura, ha fatto sì che il bagagliaio crescesse di ben 97 litri, per un totale – in configurazione cinque posti – da 625 litri. In abitacolo c'è tanto spazio in senso longitudinale; meno, specie se è presente il tetto panoramico, in altezza. I più alti e corpulenti devono poi fare i conti con sedili anteriori piuttosto piccoli e bassi, che faticano a contenere bene il tronco in senso verticale. Per il resto, il look è uniformato a quello della sorella a cinque aperture, con classico muso a “naso di tigre” e coda importante, molto sviluppata in senso orizzontale. La base tecnica rimane naturalmente la stessa della cinque porte, così come gli interni, migliorati sia nella qualità costruttiva, con materiali morbidi e ben assemblati, sia nella dotazione tecnologica. Al centro della plancia s...