In un test in di 32 ore al nuovo motore 1.2 turbo sono bastati 2.85 litri di benzina ogni 100 km, pari a 35 km al litro

A sentir parlare di record di consumi, la prima parola che viene in mente è “diesel”. Ma la Peugeot 308, fresca vincitrice del premio Auto dell’Anno 2014, ha percorso 1.810 km con consumando 2.85 litri di benzina - non gasolio - ogni 100 km. Sotto il cofano dell’esemplare di serie che si è sottoposto al test sul circuito spagnolo di Almeria c’era il nuovo 1.2 turbo a 3 cilindri PureTech da 130 CV, abbinato al cambio manuale a 6 marce. La prova è stata validata dall’ente francese UTAC (Unione tecnica dell’Automobile, del motociclo e del ciclo) e si è svolta con alla guida più piloti, che si sono avvicendati al volante per più di 32 ore, con un consumo totale di 51,4 litri di benzina. Il record della Peugeot 308 è anche quello di aver percorso più chilometri con un pieno.

Per quanto riguarda i dati dichiarati, il nuovo motore 1.2 e-THP 130 è omologato nel ciclo misto con consumi di 4,6 l/100 km e107 grammi di CO2 per chilometro. Si tratta di un 3 cilindri ad iniezione diretta di benzina, con una pressione di 200 bar e un turbo di ultima generazione ad alto rendimento, progettato per regimi di rotazione massimi delle giranti di 240.000 giri/min. Il downsizing motoristico, inoltre, sfrutta un’altra caratteristica della 308: quella di essere molto corta e leggera per essere una vettura di segmento C, la categoria di Volkswagen Golf e Alfa Romeo Giulietta. Nel listino della Peugeot 308, infine, il 1.2 turbobenzina PureTech da 130 CV affianca un’altra unità attenta ai consumi, il diesel BlueHDi 1.6 litri da 120 CV, omologato con un consumo medio dichiarato di 3,1 l/100 km ed emissioni pari a 82 g/km di CO2. La commercializzazione della Peugeot 308 1.2 turbo è fissata per fine marzo.

Nuova Peugeot 308, prova su strada 1.6 HDi 115 CV




Ogni volta che un nuovo modello debutta nella categoria delle berline compatte di segmento C, quella più diffusa in Europa, scatta il paragone. È inevitabile. Parlo della Volkswagen Golf, l'auto più venduta in Europa, appunto. Ma la nuova Peugeot 308 non è solo la sfidante francese della Golf: dopo averla guidata sulle "sue" strade - in Franca Contea ai confini con l'Alsazia, vicino a Sochaux, la casa del Leone - mi è rimasta la sensazione che per Peugeot questa sia l'auto della fiducia in sé stessi, della consapevolezza nei propri mezzi. Non a caso è la prima volta nella storia del marchio in cui non è stata cambiata la denominazione tra il vecchio e il nuovo modello (tutte le Peugeot future manterranno come cifra finale il numero "8"), come a a voler dare maggior peso e continuità alla 308, sul mercato e nella "testa" dei clienti.

Nuova Peugeot 308, perché comprarla... e perché no [VIDEO]

Foto di: Andrea Farina