Protezioni e paraurti più pronunciati e qualche finitura nera qua e là le danno un aspetto country

Un look un po’ più “alla mano”, meno ingessato e serioso è il principale risultato della nuova versione della Skoda Fabia Wagon. Si chiama ScoutLine e ha dei paraurti più pronunciati, ma soprattutto delle protezioni in plastica nella zona più bassa della carrozzeria - quella più esposta a piccoli urti o all’impatto con dei sassi - che partono dall’anteriore e arrivano fin sotto il portellone, circondando anche i passaruota, con il vantaggio di rendere esteticamente più snello l’impatto nella zona delle ruote. Che, fra l’altro, montano cerchi in lega con design dedicati e possono essere da 16 o 17 pollici.

Oltre al nero opaco delle protezioni, c’è anche la finitura in nero lucido delle modanatura delle porte e del tetto a contrasto con la carrozzeria, che spiccano sull’effetto argentato degli specchietti retrovisori, delle cornici dei fendinebbia e delle barre portatutto sul tetto. Fra i motori a benzina disponibili ci sono il 1.0 tre cilindri da 75 CV e il 1.2 turbo 4 cilindri da 90 CV, mentre fra i diesel i livelli di potenza del 3 cilindri 1.4 turbodiesel sono 75, 90 e 105 CV. Insomma, è una piccola station in stile Audi Allroad o Volvo XC Cross Country, che rende più accattivante una macchina compatta fuori, ma molto spaziosa dentro, visto che il bagagliaio parte da un valore record di 530 litri. Le familiari grandi, d'altronde, sentono la forte concorrenza di SUV e crossover, lasciando più spazio "verso il basso" per chi ha bisogno di tanta capacità di carico. 

Skoda Fabia Wagon, ovvero, la piccola Octavia

Foto di: Adriano Tosi