Costa 2.300 euro più della 115 CV manuale e monta il nuovo cambio 7DCT

La gamma della Hyundai Tuscon si amplia con un nuovo abbinamento motore/cambio che risulta assai interessante per chi percorre tanta strada e vuole fare meno fatica. Al 1.7 CRDi, cresciuto nella potenza fino a 141 CV, infatti, è stato accoppiato il cambio doppia frizione a 7 rapporti 7DCT, che gestisce la trazione sulle sole ruote anteriori. In questo modo la SUV coreana si può avere con potenze comprese tra i 115 e i 185 CV. Entrando nel dettaglio del nuovo motore, si apprezzano le prestazioni migliorate rispetto alla variante da 115 CV, con la velocità massima che sale da 176 a 185 km/h e lo scatto da 0 a 100 km/h che viene completato con due secondi di anticipo (da 13,7 a 11,5 secondi). Il merito va principalmente alla coppia massima, che è cresciuta fino a 340 Nm dai 280 Nm precedenti e viene erogata in maniera costante dai 1.750 ai 2.500 giri. Interessante anche il valore delle emissioni omologate, che si ferma a 129 g/km di CO2, a cui corrisponde un consumo nel ciclo combinato di 4,9 l/100 km.


Quanto all'allestimento, Hyundai ha deciso di proporre la Tucson 1.7 CRDi 141CV 7DCT solo in quello top di gamma Xpossible - scelto finora da circa i due terzi dei clienti - a un prezzo di 30.600 euro, cioè 2.300 in più rispetto alla versione 115 CV con cambio manuale a 6 rapporti. Di serie ci sono il dispositivo per il mantenimento della corsia, il rilevamento dei limiti di velocità, il pulsante d’accensione "start button" con chiave intelligente, il quadro strumenti a colori da 4,2 pollici e il navigatore con display TFT touchscreen LCD da 8 pollici completo di retrocamera e abbonamento gratuito (7 anni) ai servizi Tom Tom Live. Inoltre, su questa Tucson è presente il Drive Mode Select che permette di scegliere tra le modalità di guida Eco, Normal e Sport. All'esterno, inoltre, spiccano i cerchi in lega da 17 pollici e i sensori di parcheggio anteriori.



Hyundai Tucson I Perché comprarla... e perché no




Ripetere il successo di un predecessore non è mai facile, in nessun campo, men che meno in quello delle automobili, ma la Hyundai Tucson ha tutte le carte in regola per provarci, ripetendo la storia della ix35

Fotogallery: Hyundai Tucson, bye bye ix35