La Casa di Stoccarda rilancia la proposta: sconto subito e benefici sul lungo periodo

SI rinnova la campagna di Ecobonus Mercedes in Italia. Il meccanismo è di estrema semplicità: si rottama o permuta la vecchia auto usata, di ogni marca e modello, con motore a gasolio (intestata a proprio nome da almeno sei mesi) e si compra una nuova vettura Mercedes, che può essere a benzina, diesel, ibrida o elettrica. In questo caso, hai diritto a un ecoincentivo: un’iniziativa valida fino al 31 marzo 2018.

Vantaggi

In dettaglio, con la promozione Ecobonus Mercedes, c’è un vantaggio immediato: sconto di 4.000 euro per chi sceglie di abbandonare la propria auto diesel da Euro 1 a Euro 4 e passa alle nuove auto con i motori benzina e diesel Euro 6, ibridi, ibridi plug-in ed elettrici della gamma della Stella. Nel 2017 lo stesso Ecobonus era di 2.400 euro. Non solo: le vetture da Euro 1 a Euro 3 lasciate in permuta beneficeranno di un ulteriore contributo di 500 euro e saranno successivamente rottamate. Per le vetture Euro 4, invece, la stima dell’usato seguirà la consueta trattativa tra cliente e venditore. Sul lungo periodo c’è un secondo vantaggio: il cliente beneficia di un ricambio generazionale all’insegna dell'efficienza e della sostenibilità ambientale, consumando di meno (parliamo di diesel, benzina, ibridi). Ha anche una vettura più sicura grazie alle tecnologie più evolute. Senza contare che inquina di meno o (se sceglie un’elettrica) non inquina in termini di emissioni allo scarico. Un esempio di risparmio sui costi di esercizio? Il confronto è facile. Da una parte, ci sono i consumi della nuova Classe E, ovviamente Euro 6, col 220d; dall’altra, i consumi della gamma 2006 col 220 CDI Euro 4. La nuova percorre 25 km con un litro di gasolio; la “vecchia” 16 km. Tradotto in soldoni, su 100.000 km, il risparmio è di 3.300 euro, a fronte però di migliori prestazioni e una potenza massima che sale da 150 a 194 CV. Questa nuova campagna è cumulabile con le altre iniziative commerciali in corso.

Svantaggi

Qualche perplessità può sorgere in merito al fatto che il primo Ecobonus, nel 2017, fosse di 2.400 euro, contro i 4.000 euro di adesso. Chi ha approfittato dell’incentivo l’anno scorso ha goduto di uno sconto nettamente inferiore a chi rottama l’usato oggi. In modo analogo, chi approfitta oggi dell’Ecobonus potrebbe trovarsi un domani di fronte a incentivi più convenienti, dei quali non può più godere. D’altronde, fa un po’ “parte del gioco”: spesso le Case spingono all’acquisto, per poi proporre in seguito sconti più allettanti.

Mercedes Ecobonus, auto green ed efficienti per rinnovare il parco