Aston Martin, Ferrari, Lamborghini, e non solo, sfilano al Salone di Ginevra con scarpe PZero

Le protagoniste indiscusse di un salone dell’auto, lo dice anche il nome, sono le automobili. Eppure, anche solo per stare ferme su una pedana girevole, c’è un elemento di cui esse non possono fare a meno: i pneumatici, elementi che diventano fondamentali quando si abbandonano le luci di un’esposizione per andare dove conta davvero, su asfalto. Fra i marchi che producono pneumatici, l’italiana Pirelli è tra i leader nel mondo, e non solo grazie alla punta dell’iceberg rappresentata dalla fornitura alla F1. Lo ha dimostrato ancora una volta al Salone di Ginevra.

Pirelli PZero al top di gamma…

Aston Martin, Bentley, Ferrari e Porsche sono quattro dei marchi che si affidano al Costruttore italiano per il primo equipaggiamento delle proprie supercar, berline ad alte prestazioni e SUV. Ci sono poi casi di fedeltà assoluta: Lamborghini (Urus compresa), Maserati, McLaren e Pagani Automobili non scelgono altro che Pirelli PZero. Si tratta di un sigillo di garanzia e di qualità più prestigioso e indiscutibile di mille “bolli” e/o certificazioni di qualunque tipo.

… E appena al di sotto

Alfa Romeo, Audi, Bmw, Jaguar, Land Rover e Mercedes, in rigoroso ordine alfabetico, non hanno lo stesso blasone dei marchi sopra citati, ma restano comunque nell’elite della produzione automobilistica mondiale. Bene, anche questi marchi hanno Pirelli fra i propri partner tecnici. Già, ma perché l’azienda italiana gode di così tanta considerazione tra le Case auto di tutto il mondo? Una delle chiavi è la strategia Perfect Fit Pirelli: il lavoro a stretto contatto fra gli ingegneri “gommisti” e “automobilistici”, per la definizione di un pacchetto omogeneo, in cui pneumatici, telaio e controlli elettronici lavorino all’unisono per fornire un comportamento stradale ineccepibile. Ovviamente questo modo di lavorare non è esclusiva Pirelli: ormai quasi tutti i costruttori di pneumatici lo utilizzano (almeno da un certo livello in su), ma Pirelli è stata una delle prime aziende a crederci.

 

 

Pirelli al Salone di Ginevra 2018