Il Graphic Pack ne esalta il dinamismo (un po’ meno l’eleganza…) e l’efficienza aerodinamica

La sottile - nemmeno tanto, in realtà - linea blu la rende immediatamente riconoscibile: è la F-Type SVR più “gridata” di tutte, quella pensata per chi della sportiva inglese predilige il lato prestazionale e “selvaggio”, presentata al Salone di Ginevra. Potrebbe non piacere invece a chi al marchio Jaguar associa la classe e l’eleganza della tradizione british. A ognuno il suo, insomma.

Fino a 320 km/h di velocità massima

Il Graphic Pack ideato dal team di designer guidato da Ian Callum non ha funzione puramente estetica ma è fatto anche - se non soprattutto - per migliorare l’efficienza aerodinamica della F-Type Coupé: in poche parole, aumentare il carico (la forza dell’aria che schiaccia la vettura verso il basso), mantenendo inalterato o migliorando il coefficiente di penetrazione aerodinamica. Per arrivare a ciò - anche se Jaguar non ha fornito dettagli sull’aumento di carico rispetto alla versione standard - sono stati ridisegnati splitter e paraurti anteriore, carenatura inferiore della macchina, ala posteriore mobile in carbonio, estrattore Venturi posteriore e calotte specchietti.

Sei colori specifici

La livrea Graphic Pack è disponibile con sei colorazioni della carrozzeria: Yulong White with Firenze Red accents, Santorini Black and Gold, Corris Grey and Ultra Blue, Caldera Red and Black, Ultra Blue and Corris Grey, Indus Silver and Black.

Jaguar F-Type SVR with Graphic Pack