Campagna di Vietnam vincente per Italdesign. Dopo essersi aggiudicata il design di un SUV e di una berlina solo lo scorso anno, nei giorni scorsi ha vinto anche la gara per tracciare lo stile di due future citycar di Vinfast. A decretare la vittoria dell’azienda di Moncalieri (parte del Gruppo Volkswagen), 60.000 votanti su Internet, che dovevano esprimere la propria preferenza fra 40 modelli.

Democrazia popolare virtuale

Al di là di quelle che saranno le forme delle due vetture, è interessante il fatto che un’azienda si affidi alla rete per prendere una decisione. Una scelta che potrebbe essere vincente, visto che i clienti hanno sempre ragione, ma che nasconde anche un rischio: talvolta, “l’occhio lungo” dei designer e dei manager che danno disco verde a un progetto apparentemente azzardato, può essere l’accoppiata vincente capace di stupire e convincere il pubblico. Detto questo, il fatto di essere scelti fra 40 progetti provenienti da tutto il mondo, peraltro per la quarta volta consecutiva, comprensibilmente è motivo di grande orgoglio per il capo del Design di Italdesign, Filippo Perini: “se pensiamo che la scelta è stata determinata dal voto popolare attraverso internet, questa è un’ulteriore conferma di come Italdesign sia in grado di proporre soluzioni in linea con i vari Paesi con cui ha la fortuna di lavorare”.

Una delle due citycar è elettrica

Prima di entrare nel merito dei progetti, merita di essere raccontata brevemente la storia di Vinfast, che nasce dal desiderio del multimilionario (in dollari USA, a scanso di equivoci…) vietnamita Pham Nhat Vuong, azionista di riferimento della Vingroup, di costruire l’auto vietnamita. Detto, fatto: la sede viene stabilita nella città portuale di Hai Phong (a poca distanza da Hanoi) con l’obiettivo di arrivare a 500.000 auto prodotte all’anno entro il 2025. L’ambizione dunque non manca, come dimostra anche il coraggio di affidare alla rete la decisione sul design e, non di meno, il fatto di pensare da subito a un’elettrica. Sì perché una delle due citycar che verranno disegnate a Moncalieri andrà a batterie. L’altra, più tradizionale, avrà motore endotermico. L’obiettivo delle due auto è quello di affermare Vinfast come una delle aziende leader in Vietnam.

Fotogallery: Vinfast city cars by Italdesign