Anticipo zero e tre anni di rate da 189 euro con maxi rata finale su una Polo EVO 80 CV

C’è tempo fino al 30 settembre per aderire all’offerta sulla Volkswagen Polo, una tradizionale compatta da anni ai vertici della categoria, giunta alla sesta generazione e divenuta col tempo sempre più auto da famiglia.

L’esempio promosso ufficialmente riguarda la Polo 1.0 EVO 80 CV Comfortline a benzina, che non è un modello base nella gamma attuale. Aderendo al finanziamento Progetto Valore Volkswagen, si parte da un listino scontato di 2.330 euro, che da 16.650 euro passa a 14.020 euro, e in più altri 300 euro di sconto che compensano i 300 euro di spese istruttoria pratica: in sostanza, non c’è alcun anticipo da versare.

Le rate di esempio sono 35 da 188,92 euro (TAN fisso 3,99%, TAEG 5,17%) con 45.000 km compresi e garanzia Extra Time di 2 anni o 80.000 km, e maxi rata finale di 8.766,54 euro, che corrisponde al valore futuro garantito in caso di permuta o riacquisto.

Vantaggi

Nelle offerte di settembre, torna finalmente da qualche parte il valore “zero”: in questo caso, ad essere escluso dai costi di finanziamento è l’anticipo. Anche senza una vettura in permuta, si può acquistare una Polo nuova con tre anni di rate da meno di 200 euro e decidere alla fine se tenerla, restituirla o passare il valore finale su un’altra auto.

Svantaggi

Mancano i valori di spese territoriali o fisse, come IPT e PFU, così come gli importi da calcolare in caso di esubero chilometrico, anche se 15.000 km l’anno è una stima nella media nazionale. Il tasso di interesse sulla rata è uno dei più bassi, ma non è a zero come nelle offerte di altre case a settembre.

Fotogallery: Nuova Volkswagen Polo