Si tratta di aliscafi da fiume che sono arrivati ai test finali e gli ideatori sperano di lanciare il servizio dalla prossima primavera

Proseguono i test sulla Senna, dove in questo periodo a sfrecciare sull'acqua ci sono alcune strane imbarcazioni che hanno il permesso di toccare le 16 miglia nautiche (30 km/h), in luogo delle 6-7 a cui possono arrivare chiatte per il trasporto merci, motoscafi e tutte le altre imbarcazioni tranne i gommoni della polizia.

Si chiamano Sea Bubbles e si tratta di piccoli aliscafi con motore elettrico giunti alle fasi definitive di test prima dell'inizio dell'attività di trasporto. Una nuova forma di trasporto che punterebbe anche a ridurre il numero delle auto in città.

Come sono fatti 

Il layout ricorda molto quello dei taxi londinesi, con i 4 passeggeri disposti frontalmente su due file.  L'esperimento prevede la partenza in primavera e se tutto funzionerà è già in cantiere un modello da 12 posti.

'

Non si esclude la possibilità di alimentazione a idrogeno in attesa del traguardo del 2024, data dell’Olimpiade di Parigi, dove la sfida è offrire al mondo l’immagine di una capitale ultra-moderna nel sistema dei trasporti urbani e quindi nella lotta all’inquinamento.

I vantaggi promessi

Per adesso gli aliscafi possono circolare da lunedì a venerdì dalle 8 alle 10 del mattino e dalle 3 alle 5 del pomeriggio. A loro è stata concessa una deroga alle regole che governano la navigabilità sulla Senna su tre criteri: velocità massima, possibilità di sorpassare e quella di fare inversione di marcia sul fiume.

Del resto, Parigi è attraversata da un fiume che è usato dai battelli dei turisti e dai cargo, ma resta quasi vuoto, mentre qualche metro più in alto ci sono migliaia di auto imbottigliate. Con SeaBubbles si potrebbe andare da un capo all’altro della città in 25 minuti assicurati.

Fotogallery: Sea Bubbles