La versione base richiede circa 7.000 euro di anticipo e 47 rate a 155 euro, più maxi rata finale

Per l’acquisto di una MINI nuova, compatta premium dalla storia illustre, può essere interessante usufruire delle offerte che periodicamente riguardano tutti i modelli: prendiamo ad esempio il finanziamento agevolato proposto fino al 31 dicembre sulla classica versione di base, la MINI One 3 porte da 75 CV.

Il prezzo in offerta è di 18.150 euro, con un anticipo richiesto di 6.947.82 euro e 47 rate mensili da 154,88 euro (TAN fisso 5,35%, TAEG 7,92%). Dopo 48 mesi o 60.000 km, il valore minimo garantito è di 6.187,76 euro, e alla fine si può decidere di sostituire la vettura o riscattarla.

Vantaggi

Al di là dell’offerta in sé, che permette di guidare una MINI di nuova generazione anche senza versare anticipo grazie a una permuta e con quattro anni di rate piuttosto basse, si può usufriure di servizi interessanti, come un anno del pacchetto assicurativo smile2you o e 5 anni di manutenzione MINI service Inclusive, che possono essere acquistati in sconto aggiungendo 4 euro alla rata per ciascuno. Per la MINI Cooper da 136 CV, invece, la rata aumenta di 80 euro al mese (234,51 euro), mantenendo lo stesso anticipo, e con rata finale di circa 8.000 euro.

Svantaggi

Nell’esempio ufficiale mancano indicazioni in caso di restituzione o di rifinanziamento della rata finale, così come dell’esborso in caso di superamento dei 60.000 km, o gli importi di esempio di alcuni costi, come IPT o PFU. Alcuni concorrenti, anche se spesso non premium, offrono formule con anticipo zero, e soprattutto con tasso zero sulla rata.

Fotogallery: MINI One 3 porte 2019