Il gruppo di francesi, già in Italia quando tutto si è fermato, cercava di raggiungere la Sicilia per ricongiungersi con i parenti

Nel pieno della quarantena imposta dalle norme contro la diffusione del Coronavirus è esplosa sui social la storia della Renault 4 che ha attraversato mezza Italia fino ad arrivare in Sicilia, dove è sbarcata domenica notte (22 marzo) assieme ai restanti passeggeri (tutti giustificati, alcuni come parte delle forze dell'ordine, altri da comprovate esigenze lavorative).

Ieri pomeriggio la Renault 4 è stata vista di nuovo ad Aci Trezza, frazione marinara del comune di Aci Castello a nord di Catania. Era parcheggiata davanti casa di cinque spagnoli-argentini, due coppie e una bambina. Una storia che ha fatto il giro del web.

Di chi si tratta?

I francesi in questione sono artisti di strada partiti dalla Francia, ma erano già in Italia quando tutto è stato bloccato. Con la loro camionetta hanno attraversato tutto il paese fino ad arrivare in Sicilia e tanto scalpore hanno destato in chi li ha trovati sul proprio cammino (soprattutto camionisti) che la rete è colma di foto e video che ritraggono i malcapitati. 

Fermati in Campania 

Stando ai registri delle forze dell'ordine, risulta che il 19 marzo auto e occupanti siano stati controllati dalla polizia vicino Salerno, per essere poi denunciati ma lasciati proseguire. Dopo lo sbarco che ha fatto arrabbiare il governatore della Sicilia, però, nessuno, nonostante decreti, ordinanze e divieti, ha ritenuto che quell’ingresso non fosse tra quelli che il Viminale ha definito "giustificati".

Da lì i tre sono stati fatti seguire dalla polizia. La meta era la casa di 5 amici spagnoli, che i francesi stavano cercando di raggiungere. Adesso sono tutti in quarantena obbligatoria. In seguito dalla stessa casa è arrivato un video con tutte le spiegazioni, che ritrae purtroppo una situazione molto difficile. I ragazzi sono risultati negativi al tampone del Coronavirus, ma usando l'auto come "alloggio" per loro era impossibile sottoporsi al regime di quarantena.

Fotogallery: Renault 4, la furgonetta francese

Mitica Renault 4

Nata il 4 ottobre 1961, al Salone di Parigi, fu uno dei veicoli più venduti al mondo, dopo Maggiolino e Ford T. La R4 nacque su volontà di Pierre Dreyfus per contrastare il successo delle 2CV Citroen e per sostituirsi alla 4CV, e alla vetusta Dauphinoise. Gli studi sul Progetto 112 cominciarono nel 1956.

Insomma, la nuova piccola Renault doveva essere un'utilitaria, una vettura per le signore, un furgoncino pratico per il carico e scarico merci e anche per il tempo libero.

Caratteristica distintiva del modello: un pianale sul quale poteva essere cambiata facilmente la carrozzeria, trasformando la berlina in veicolo commerciale, e l’architettura meccanica, orientata al “tutto avanti”, che permetteva di lasciare ampi spazi liberi nell'abitacolo e nel portabagagli.