L’ha dichiarato il Ministro Patuanelli commentando come i 55 miliardi di euro stanziati dal Governo saranno anche per l'automotive

Verrà pubblicato questa sera sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Rilancio, con all’interno un maxi stanziamento di 55 miliardi di euro a sostegno dell’economia italiana, duramente colpita dall’emergenza coronavirus.

Una pandemia che ha riguardato – pesantemente – anche il mondo dell’auto (con immatricolazioni ai minimi storici e concessionarie svuotate), per il quale il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha novità in arrivo.

Ecobonus rifinanziato

“L'automotive è uno dei tasselli che ancora mancano, l'ho segnalato" ha dichiarato il Ministro, segnalando come all’interno dei 55 miliardi di euro messi a disposizione, quasi la metà (tra i 20 e i 25 miliardi) siano dedicati all’impresa.

Ma c’è di più: il titolare del MiSE ha infatti dichiarato che l’ecobonus verrà rifinanziato per il 2020, con un aumento del budget per il 2021, con 170 milioni di euro in più. Una spinta forte per cambiare auto e passare a un’elettrica (o a un’ibrida, con uno sconto ridotto) e muovere un mercato in forte stagnazione.

Solo elettriche?

Pare quindi che l’obiettivo del Governo sia quello di dare una forte spinta alla mobilità elettrificata, lasciando da parte motorizzazioni classiche benzina e diesel, anche se lo stesso Patuanelli aveva aperto (suscitando pesanti critiche) ai modelli endotermici, per risollevare il mercato.