Leggerissima, potentissima e con uno stile da urlo. Ecco la coupé inglese che torna a nuova vita

Da oltre 35 anni, Eagle perfeziona la già brillante ricetta della famosa Jaguar E-Type, e dopo 8,000 ore di lavoro, il marchio britannico ha rivelato la sua ultima creazione, la Eagle Lightweight.

L’originale Lightweight del 1963 fu costruita in soli 12 esemplari, e seguiva le orme della leggendaria XKSS, una rivisitazione stradale della vettura da corsa D-Type, resa ancora più famosa grazie ad un suo iconico proprietario, niente meno che Steve McQueen.

Parola d’ordine: leggerezza

Durante la realizzazione della nuova Lightweight, Eagle si è trovata di fronte ad una sfida ben più grande di quelle affrontate durante la creazione delle sue precedenti tre versioni speciali della E-Type - la Speedster, la Low Drag GT e la Spyder GT. Il processo ha inizio con la presa in carico di una E-Type prima serie originale: l’auto è stata totalmente spogliata di ogni pannello, poi sostituito con un suo equivalente moderno e ultraleggero, costruito interamente a mano nella fabbrica dell’East Sussex.

Lancio Eagle Lightweight GT E-Type
Lancio Eagle Lightweight GT E-Type

Questi pannelli però, non sono l’esatta copia degli originali: hanno infatti delle lievi migliorie aereodinamiche che conferiscono anche maggiore rigidità al telaio.

Anche i passaruota sono stati maggiorati, per fare spazio alle nuove ruote da 16" con cerchi in lega di magnesio, ispirate alle originali ruote da corsa Dunlop, ma molto più larghe e alte, per permettere il montaggio dei moderni pneumatici, e con un offset leggermente maggiore.

Sotto il cofano ruggisce la versione Eagle 4.7 litri del 6 cilindri in linea della Jaguar XK, lo stesso motore che la Jaguar ha recentemente rimesso in produzione. La versione Eagle però, scarica a terra ben 385 CV, arriva a 5,750 giri/min e 508 Nm di coppia a 4,000 giri/min.

Old-timer dall’anima moderna

La Lightweight GT ha un look decisamente old-school, ricreato utilizzando metodi senza dubbio moderni. Come per le ruote, anche per il cambio a cinque rapporti, completamente riprogettato, è stata utilizzata una lega di magnesio alleggerita. Sono stati utilizzati oltre al magnesio anche metalli come il Inconel e il titanio, e si è addirittura impiegata la più moderna tecnologia di stampa 3D per la creazione di alcuni pezzi, come ad esempio gli elementi per regolare i sedili.

Lancio Eagle Lightweight GT E-Type
Lancio Eagle Lightweight GT E-Type

L’auto pesa in tutto solo 1017kg. Leggera come una piuma, ma senza tralasciare le moderne comodità, come ad esempio l’aria condizionata.

“Una Eagle E-Type è uno sviluppo del modello originale, dove ogni variante viene creata per un diverso tipo di driver” afferma il fondatore della Eagle, Henry Pearman. “Tre anni fa, un cliente ci chiese di creare una nostra interpretazione dell’ultima Jaguar E-Type, la Lightweight. Il risultato di questo progetto è la Eagle Lightweight GT, rigorosamente sviluppata e collaudata ed ora pronta per ulteriori produzioni.”

“La Lightweight originale in fin dei conti era un’auto da corsa targata. Abbiamo voluto mantenere quella inconfondibile sensazione che contraddistingueva le auto da competizione inglesi degli anni 60, ma con tutti quei comfort, quei dettagli e quell’affidabilità che la renderanno una perfetta daily-driver o una GT da lunghe distanze.”

Il costo di questo gioiello non è ancora stato rivelato, ma se proprio volete chiederlo… beh, lasciamo spazio alla vostra immaginazione.

Fotogallery: Eagle Lightweight GT E-Type