Due piccoli deflettori al posto del parabrezza, V8 aspirato da 715 CV e solo 24 esemplari

Arriva da Modena e ha uno stile da barchetta davvero estremo e futuribile: è l'Ares S1 Project Spyder che estremizza il concetto della S1 Project Coupé sostituendo il parabrezza con due piccoli deflettori aerodinamici.

Sotto le forme create dall'atelier modenese Ares Design (guidato dall'ex ad Lotus, Dany Bahar) c'è ancora una volta una Corvette C8 donatrice, come dimostra anche il motore 6.2 V8 aspirato da 715 CV. La produzione dell'Ares S1 Project Spyder sarà limitata a solo 24 esemplari per un prezzo non ancora svelato.

Parabrezza virtuale

Davvero unica è la configurazione dei due citati deflettori piazzati al posto del parabrezza per deviare il flusso aerodinamico sopra le teste dei passeggeri e convogliarlo nelle prese d'aria per il motore posteriore posizionate dietro i poggiatesta.

Fotogallery: Ares S1 Project Spyder

In questo modo l'Ares S1 Project Spyder promette di creare una sorta di parabrezza virtuale che elimina le fastidiose turbolenze nell'abitacolo, mantenendo intatto il piacere di guida open air.

Interni avvolgenti

La carrozzeria in fibra di carbonio è sagomata per arrivare fin dentro la S1 Project Spyder, con la larga console centrale in tinta che divide e avvolge i passeggeri.

Ares S1 Project Spyder

Gli interni, realizzati a mano e personalizzati secondo i gusti del cliente, mostrano rivestimenti in pelle e Alcantara, oltre agli schermi digitali di cruscotto e infotainment posizionati rispettivamente dietro il volante e sulla plancia di fronte al passeggero.

2,7 secondi da 0 a 100

Il motore V8 aspirato montato in posizione centrale raggiunge i 715 CV a 8.800 giri/min grazie anche all'utilizzo di uno speciale sistema di scarico e alla centralina modificata.

Ares S1 Project Spyder

La trazione è posteriore e ottenuta attraverso un cambio automatico 8 marce a doppia frizione, mentre il tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h è di 2,7 secondi.

Bahar: "Un tributo al piacere della guida sportiva"

Nel presentare l'Ares S1 Project Spyder il co-fondatore Dany Bahar ha detto:

"Avevamo pianificato una versione barchetta della S1 Project fin dal principio. Le reazioni al lancio della versione coupé del mese scorso sono state fantastiche, e siamo quindi molto felici di rilasciare finalmente i dettagli della S1 Project Spyder. Il nostro obiettivo era creare un modello che fosse un vero tributo al piacere della guida sportiva: questa versione barchetta aggiunge dunque ancora più fascino al design della S1 Project, prendendo diretta ispirazione dal mondo del motorsport e dalle auto da corsa del passato".