Gli organizzatori hanno ufficializzato le date per la nuova edizione della rassegna dedicata ad auto storiche e moderne e non solo: il Goodwood Festival of Speed ritorna dal 23 al 26 giugno 2022. L’evento annuale si tiene regolarmente dal 1997 e nel 2021 ha visto la presentazione in anteprima di tante supercar da ogni parte del mondo.

Un appuntamento che mischia passato e futuro, con numerosissimi modelli che hanno fatto la storia dell'auto e altri ancora da presentare, in un mix unico al mondo inserito nella cornice del parco del duca di Richmond.

Gli eventi nel 2022

L’evento attira costruttori e appassionati da mezzo mondo e l’edizione 2021 ha segnato il ritorno del Festival dopo la cancellazione nel 2020 a causa della pandemia. Oltre alle auto che tappezzano l'immensa tenuta al Goodwood Festival of Speed da sempre si tiene la salita lungo la collina, un tracciato di appena 1,9 km lungo in quale sfrecciano bolidi di ieri e di oggi. Ci sono poi anche percorsi rally per chi ama infangarsi.

Goodwood, però, è anche legato al motorsport. Nel corso degli anni hanno fatto visita campioni come Lewis Hamilton, Daniel Ricciardo e Jackie Stewart.

Goodwood Revival 2018

Insieme all’evento principale rappresentato dal Festival of Speed, nel 2022 si terranno anche il Member’s Meeting e il Revival. Il primo è previsto per il 9 e 10 aprile ed è dedicato ai membri del Goodwood Road Racing Club, mentre il secondo tornerà dal 16 al 18 settembre con una serie di eventi dedicato alle auto storiche e al mondo della moda.

Sempre più elettriche

Al momento, è difficile fare previsioni sulle auto che vedremo nell’edizione 2022. È probabile, comunque, che saranno sempre più presenti hypercar e supercar elettriche. Ad esempio, nella rassegna dello scorso luglio, hanno debuttato (tra le altre) la Lotus Evija, la Hyundai Ioniq 5 e la Polestar Precept.

E non sono mancate le esagerate Ford Mustang Mach-E1 400 con 7 motori elettrici e 1.419 CV e la Fordzilla P1, la futuristica auto da corsa disegnata da Ford e da una community di gamers. A proposito di motorsport, ha fatto il suo debutto anche la Michelin GreenGT MissionH24, un’auto a idrogeno che verrà iscritta alla 24 Ore di Le Mans 2024.

Insomma, anche nel 2022 Goodwood sarà una vera vetrina sul passato, presente e futuro dell’auto.

Fotogallery: Goodwood Festival of Speed 2021, le auto protagoniste