Due SUV e un’ammiraglia: è così che BYD sbarca in Europa. Il marchio cinese sta andando alla grande in patria (a luglio ha fatto registrare un +183% rispetto allo stesso periodo 2021) e nei prossimi mesi lo vedremo anche in Olanda, Svezia, Germania, Belgio, Lussemburgo, Danimarca e Norvegia.

La seconda fase del lancio europeo prevede anche l'arrivo in Italia dei nuovi modelli elettrici di BY, a partire dall’Atto 3, un SUV crossover a batteria di segmento C che ha già avuto successo nel mercato domestico.

Un SUV all’avanguardia

L’Atto 3 (il cui nome si rifà all'unità di misura "attosecondo" che misura le frazioni infinitesimali di secondo) è lunga 4,46 metri, larga 1,88 m, alta 1,62 m e con un passo di 2,72 m. Per dare un’idea, ha proporzioni molto simili ad una Hyundai Tucson, sebbene la cinese sia venduta esclusivamente in una versione elettrica.

Il frontale ha linee forti e stilemi condivisi con la berlina Han, ma può contare su una propria personalità distintiva. Il design deciso della fiancata è impreziosito dai cerchi in lega da 18” in nero lucido, mentre al posteriore troviamo i fari a LED a sviluppo orizzontale uniti al centro sotto la scritta “Build Your Dreams” (l’acronimo di BYD).

BYD Atto 3
BYD Atto 3
BYD Atto 3

Il SUV cinese si dimostra particolarmente pratico, con uno spazio di carico totale di 1.330 litri abbattendo la fila posteriore in modalità 60:40.

I sedili anteriori, invece, hanno un design sportivo con poggiatesta integrati nello schienale, regolazioni elettriche e rivestimenti in pelle in varie colorazioni. Al centro della plancia c’è un display da 12,8” che può ruotare e cambiare così la disposizione da verticale a orizzontale. A livello tecnologico, la BYD presenta un impianto audio Dirac a 8 altoparlanti, la ricarica wireless per lo smartphone e il tetto panoramico.

BYD Atto 3
BYD Atto 3
BYD Atto 3

Piattaforma e prestazioni

La BYD Atto 3 utilizza la piattaforma e-Platform 3.0, la stessa che dà vita ad Han e Tang. Secondo la Casa, quest’architettura modulare consente vantaggi importanti “in termini di sicurezza, intelligenza, efficienza, estetica e prestazioni” e comprende la Blade Battery al ferro-litio-fosfato, due motori elettrici e la pompa di calore di serie.

Sempre stando al marchio, l’intero sistema permette un’efficienza termica dell’89%.

Arrivando ai dati tecnici, l’Atto 3 utilizza una batteria da 60,48 kWh nominali e un motore elettrico anteriore da 204 CV per un peso complessivo di 1.680 kg. L’accelerazione 0-100 km/h è di 7,3 secondi, mentre la velocità massima è limitata a 160 km/h. Infine, l’autonomia è di 420 km nel ciclo combinato WLTP.

Fotogallery: La BYD Atto 3 vista dal vivo

L'Atto 3 debutterà in anteprima europea al Salone di Parigi (17-23 ottobre) insieme al SUV Tang e alla berlina Han.

Fotogallery: BYD Atto 3