Vi siete mai chiesti quali siano le richieste "base" di un tipico acquirente di supercar? Naturalmente la potenza, la velocità e le prestazioni, ma non solo. Chi acquista un'auto del genere vuole avere il massimo anche in tutto il resto, inclusa la tecnologia e l'impianto audio.

Parlando di quest'ultimo, McLaren ha rilasciato in questi giorni le specifiche tecniche del sistema montato all'interno della nuova 750S: è stato realizzato da Bowers & Wilkins su misura, ha 12 altoparlanti ed è dotato di un amplificatore a 14 canali da 1400 watt. Ecco tutti i dettagli.

Potente e di qualità

L'impianto audio montato all'interno della nuova McLaren 750S è unico nel suo genere. Sia per alcune caratteristiche particolari e mai viste prima, sia per la potenza emessa in un abitacolo così piccolo.

Per parlare di suono occorre prima di tutto chiedersi come debba essere costruito un impianto audio per performare bene in un abitacolo. Per prima cosa la questione fondamentale in questi casi è l'isolamento riguardo le possibili vibrazioni, sia dai rivestimenti sovrastanti che dal telaio stesso.

Si tratta di una caratteristica molto importante per generare un suono più fedele all'originale possibile, soprattutto se riprodotto da formati musicali non compressi, cioè così come realizzati dall'artista in studio, come per esempio i Flac.

Uno speaker del sistema

E parlando proprio delle caratteristiche tecniche di questo nuovo impianto, i tecnici del suono del leader di mercato britannico hanno portato all'interno della nuova supercar inglese gli altoparlanti Continuum Core, realizzati in origine per gli Abbey Road Studios (lo studio di registrazione più famoso al mondo) e sviluppati successivamente per otto anni, per essere riproposti in una serie di speaker da salotto di altissima gamma.

Una tecnologia brevettata che utilizza un'innovativa struttura composita per assorbire tutti gli elementi di disturbo del suono (appunto le vibrazioni) che possono compromettere le prestazioni di un'unità di azionamento convenzionale.

McLaren 750S (2023)

Gli interni della McLaren 750S 2023

Dodici per quattordici canali

Ma facciamo il conto. Abbiamo detto che all'interno della McLaren 750S sono stati posizionati ben 12 altorparlanti tra tweeter, mid e woofer, in particolare due altoparlanti midrange da 100 mm, uno per portiera, cinque tweeter a doppia cupola in alluminio da 25 mm, nel cruscotto, nel montante anteriore e nella parte posteriore, un tweeter-on-top centrale sul cruscotto (escluso dal conto complessivo e tipico degli impianti B&W automotive, come quello montato sulle Audi o sulle BMW), tre diffusori mid e due woofer.

Infine, come anticipato, per gestire il tutto è stato scelto un amplificatore da ben 14 canali e 1400 watt di potenza (più potente di quello montato sulla nuova Aston Martin DB12). Con queste caratteristiche appare chiaro come tutto il sistema sia stato ideato per ottenere la massima fedeltà del suono e non l'estrema potenza.

Non è infatti stato previsto alcun subwoofer. Secondo il produttore, il risultato è un suono superbamente dettagliato, con risonanze indesiderate ridotte al minimo. Con l'occasione la stessa Bowers & Wilkins ha realizzato una serie speciale delle proprie collaudate cuffie wireless Px8, offerte al prezzo di 799 euro.

Numero di altoparlanti Modello e range di funzionamento
5 25mm Nautilus™ Aluminium Double Dome tweeters
2 100mm Continuum™ midrange speakers
3 80mm midrange speakers
2 200mm Dual voice coil Rohacell® bass drivers
1 Tweeter-on-top centrale
Amplificatore 14-Channel, 1400W Class-D Amplifier

Fotogallery: McLaren 750S (2023)