Dopo averla mostrata dal vivo lo scorso 3 agosto, Fisker ha rilasciato ulteriori informazioni e foto della Pear, il suo crossover elettrico di segmento C.

Con un lancio previsto nel 2025 (inizialmente negli USA e poi in Europa) a un prezzo di partenza di 29.900 dollari (circa 26.000 euro), la Pear sarà presentata anche a margine dell'IAA di Monaco dal 5 al 10 settembre. Ecco tutte le informazioni.

Spaziosa per 6

Lunga 4,55 metri, la Pear è disponibile nelle configurazioni a 5 e 6 posti. Infatti, il sesto posto è ricavato nella zona anteriore al posto del classico tunnel centrale. Tra le caratteristiche più interessanti c'è il "baule Houdini" che ha un meccanismo che abbassa una parte dello sportello annegandolo nel resto della carrozzeria, soluzione utile quando si parcheggia molto vicini a un altro veicolo o a un muro. 

Fisker Pear, la versione definitiva

Fisker Pear

La Pear è dotata anche di un bagagliaio anteriore, o "froot" come lo chiama Fisker, che può essere utilizzato per riporre piccoli oggetti. Il bagagliaio anteriore sarà offerto anche con un'opzione isolante per mantenere il cibo caldo o freddo. 

Interni formato "lounge"

Fisker afferma che l'abitacolo è stato progettato per essere estremamente resistente, senza parti mobili fragili, rendendo la Pear adatta alle applicazioni di car-sharing e alle famiglie con bambini.

Fisker Pear, la versione definitiva

Fisker Pear, gli interni

Gli interni sono caratterizzati da materiali riciclati e biobased, come parte dell'obiettivo di Fisker di creare un veicolo a emissioni zero entro il 2027. L'abitacolo offre anche una modalità Lounge in cui tutti i sedili si ripiegano per creare un ampio spazio per guardare un film (sullo schermo rotante da 17,1") o riposare. 

Due varianti e un supercomputer

Per quanto riguarda il powertrain, Fisker propone due opzioni di batteria con un'autonomia stimata di 290 km (nel ciclo americano EPA, tendenzialmente più restrittivo del WLTP) nella versione d'ingresso del listino o di 515 km nella variante Long Range. 

La Pear è disponibile a trazione posteriore e integrale, con quest'ultima che garantisce uno scatto 0-100 km/h di 6,3 secondi. Successivamente, arriverà anche la Pear Extreme che dovrebbe alzare ulteriormente l'asticella delle prestazioni.

Fisker Pear, la versione definitiva

Fisker Pear, il posteriore e il "baule Houdini"

Dal punto di vista tecnologico, la Fisker Pear sarà il primo veicolo del marchio a utilizzare il Fisker Blade, il computer ad alte prestazioni progettato internamente. Confezionato in un'unità sottile, modulare e completamente aggiornabile, Fisker Blade è in grado di fornire fino a 6,2 TFLOP e fino al 25% di prestazioni in più per watt utilizzato. Secondo il marchio statunitense, il sistema utilizza un'architettura di elaborazione asimmetrica per ottenere una maggiore efficienza energetica.

La Casa americana programma di costruire la Pear negli Stati Uniti in collaborazione con Foxconn in uno stabilimento dell'Ohio. Il lancio del modello è stato recentemente posticipato dal 2024 alla prima metà del 2025. Quando entrerà in produzione, la Pear utilizzerà una nuova struttura di carrozzeria in acciaio leggero che si dice possa ridurre il numero di componenti del 35%. 

La Fisker Pear è esposta, dal 4 al 10 settembre 2023, nello spazio espositivo che la Casa americana ha in centro a Monaco e chiamato Fisker Lounge Munich, proprio in concomitanza con l'IAA Mobility 2023.

Vedi tutte le notizie su Salone di Monaco

Fotogallery: Fisker Pear, la versione definitiva

Foto di: Fisker