Nel mondo delle keicar giapponesi c'è sempre stato un modello che ha solleticato le fantasie degli automobilisti occidentali: la Daihatsu Copen, piccola (anzi piccolissima) cabrio con dimensioni ultra ridotte e motore con specifiche che fanno sorridere. Ma il fascino di forme (tondeggianti) e filosofia (peso contenuto) l'hanno resa un'icona anche alle nostre latitudini.

Nata nel 2002 e presentata nel 2014 con la seconda generazione la Daihatsu Copen si prepara ora a rinnovarsi completamente e ad anticiparne le forme ci pensa la Daihatsu Vision Copen, prototipo pronto a debuttare dal vivo al prossimo Japan Mobility Show 2023, in programma dal 26 ottobre al 5 novembre.

Cresce in tutto

Guardando le foto non si intuiscono le dimensioni ma sappiamo che la concept mette su centimetri rispetto alla versione in commercio che, come detto, appartiene al mondo delle keicar, auto con misure ridotte che godono di particolari sgravi fiscali. Dagli attuali 3,44 metri di lunghezza la Daihatsu Vision Copen passa a 3,83 metri, con larghezza di 1,69 (+22 cm) e passo di 2,41 (+18 cm). Solo l'altezza diminuisce: da 1,28 a 1,26 metri.

Daihatsu Vision Open
Daihatsu Vision Open

Siamo quasi dalle parti della Mazda MX-5, con la quale la Copen condivide - per la prima volta - la trazione posteriore, chiamata probabilmente a mettere a terra ben più dei 63 CV della versione attualmente in vendita in Giappone. Al posto del turbo da 660 cc infatti viene adottato il 1.3 montato sulle versioni dedicate al mercato europeo. Ancora non si conoscono i datti su potenza e coppia. Sappiamo invece che è stato sviluppato appositamente per "digerire" anche carburanti CN (acronimo di Carbon Neutral), riferendosi probabilmente ai tanto discussi e-fuel

A livello di stile la concept della Daihatsu Copen riprende le classiche forme tondeggianti tipiche della spider giapponese, aggiungendo luci full LED e - dicono dalla Casa - un nuovo sistema di azionamento per il tetto rigido a scomparsa che dovrebbe rubare meno spazio in bagagliaio. 

Daihatsu Vision Open

All'interno l'arredamento è minimal e tecnologico, con strumentazione digitale, monitor per l'infotainment e pulsanti digitali sul tunnel centrale.

Daihatsu non ha ancora detto se e quando la Vision Copen diventerà di serie.

Fotogallery: Daihatsu Vision Copen