Quante auto circolano sulle strade europee? Quali sono i Paesi con più auto e quelli con più vetture pro capite? Vi siete poi chiesti quanto sono vecchi questi veicoli e quale alimentazione hanno?

Per rispondere a queste domande ci sono i nuovi dati 2024 dall'Acea, l'associazione dei produttori europei di automobili, riferiti al 2022 e capaci di soddisfare ogni curiosità. Partiamo quindi coi numeri!

In Europa circolano 297 milioni di auto, Germania in testa

Iniziamo con i Paesi dell'Europa allargata (EU+EFTA+UK, senza Bulgaria e Malta) che vedono più auto in circolazione sulle loro strade, una classifica che parte da un dato continentale di 297.170.530 auto, in crescita dell'1% rispetto al 2021.

In cima alla graduatoria delle Nazioni più "piene di auto" c'è la Germania con la bellezza di 48.763.036 vetture in circolazione (+0,5% sul 2021), davanti all'Italia con 40.213.061 auto (+1,0%) e alla Francia a quota 38.856.492 (+0,1%). Da segnalare è anche la continua crescita della Polonia che nel 2022 supera la Spagna e si posiziona al quinto posto in classifica.

Le auto in circolazione in Europa

Traffico a Berlino

Nelle ultime posizioni troviamo invece Paesi più piccoli o meno popolosi come Cipro (601.131) il Lussemburgo (448.454) e l'Islanda (236.824).

Numero di auto circolanti

  1. Germania - 48.763.036
  2. Italia - 40.213.061
  3. Francia - 38.856.492
  4. Regno Unito - 37.050.775
  5. Polonia - 26.457.659
  6. Spagna - 25.644.595
  7. Paesi Bassi - 9.233.107
  8. Repubblica Ceca - 6.425.417
  9. Romania - 7.865.186
  10. Belgio - 5.877.949
  11. Portogallo - 5.560.000
  12. Grecia - 5.495.927
  13. Austria - 5.150.890
  14. Svezia - 4.980.543
  15. Svizzera - 4.768.843
  16. Ungheria - 4.091.975
  17. Norvegia - 2.876.313
  18. Danimarca - 2.794.055
  19. Finlandia - 2.740.393
  20. Slovacchia - 2.721.252
  21. Irlanda - 2.292.748
  22. Croazia - 1.836.016
  23. Lituania - 1.347.548
  24. Slovenia - 1.221.702
  25. Estonia - 849.294
  26. Lettonia - 769.345
  27. Cipro - 601.131
  28. Lussemburgo - 448.454
  29. Islanda - 236.824

La densità più alta è in Polonia: 703 auto ogni 1.000 abitanti

Il dato forse più interessante è però quello del numero di auto per abitante, ovvero quante auto circolanti ci sono nei vari Paesi europei in rapporto alla popolazione. La media europea rilevata nel 2022 parla di 570 auto ogni 1.000 abitanti, ma ci sono Nazioni che vantano molte più auto ogni mille abitanti.

Le auto in circolazione in Europa

Auto sulle strade polacche, a Varsavia

Un po' a sorpresa e con una crescita notevole negli ultimi anni vince questa classifica la Polonia con 703 auto per 1.000 abitanti, ovvero 1,42 abitanti per ogni auto, mentre il Lussemburgo si conferma tra le capofila con 695 auto su 1.000 persone (1,43 abitanti per auto). L'Italia è terza a quota 681 (1,46 abitanti/auto).

Numero di auto circolanti per 1.000 abitanti

  1. Polonia - 703
  2. Lussemburgo - 695
  3. Italia - 681
  4. Cipro - 664
  5. Estonia - 638
  6. Islanda - 629
  7. Repubblica Ceca - 611
  8. Germania - 586
  9. Slovenia - 580
  10. Austria - 574
  11. Media EU - 574
  12. Francia - 572
  13. Media EU+EFTA+UK - 570
  14. Regno Unito - 549
  15. Svizzera - 546
  16. Media EFTA - 542
  17. Spagna - 541
  18. Portogallo - 537
  19. Norvegia - 530
  20. Grecia - 525
  21. Paesi Bassi - 525
  22. Belgio - 506
  23. Slovacchia - 501
  24. Finlandia - 494
  25. Lituania - 480
  26. Svezia - 477
  27. Danimarca - 476
  28. Croazia - 475
  29. Irlanda - 453
  30. Ungheria - 422
  31. Romania - 413
  32. Lettonia - 410

Tra i Paesi che hanno la minore densità automobilistica si segnalano invece l'Ungheria con 422 auto per 1.000 abitanti (2,37 abitanti per auto), la Romania da 413 vetture (2,42 abitanti/auto) e per ultima la Lettonia con 410 auto ogni 1.000 abitanti (2,44 abitanti/auto).

Le auto più vecchie? Sono in Grecia

Scendendo un po' più nel dettaglio dei dati Acea troviamo l'età media delle auto in circolazione nei vari Paesi europei. Questa particolare classifica dei mercati con le auto più vecchie è dominata dalla Grecia con una media di 17,3 anni, seguita dall'Estonia (16,6 anni) e dalla Repubblica Ceca (15,9 anni). La media dell'Unione europea è invece di 12,3 anni.

Le auto in circolazione in Europa

Una vecchia Volkswagen Maggiolino in una strada di Atene

Età media delle auto in circolazione

  1. Grecia - 17,3 anni
  2. Estonia - 16,6 anni
  3. Repubblica Ceca - 15,9 anni
  4. Lettonia - 15,2 anni
  5. Polonia - 14,9 anni
  6. Romania - 14,9 anni
  7. Lituania - 14,7 anni
  8. Slovacchia - 14,7 anni
  9. Ungheria - 14,6 anni
  10. Spagna - 13,9 anni
  11. Portogallo - 13,6 anni
  12. Croazia - 13,3 anni
  13. Finlandia - 12,9 anni
  14. Italia - 12,5 anni
  15. Media EU - 12,3 anni
  16. Islanda - 12,0 anni
  17. Paesi Bassi - 11,7 anni
  18. Slovenia - 11,2 anni
  19. Francia - 10,8 anni
  20. Norvegia - 10,8 anni
  21. Svezia - 10,7 anni
  22. Regno Unito - 10,3 anni
  23. Germania - 10,0 anni
  24. Svizzera - 10,0 anni
  25. Belgio - 9,8 anni
  26. Irlanda - 9,1 anni
  27. Austria - 8,9 anni
  28. Danimarca - 8,9 anni
  29. Lussemburgo - 7,9 anni

Le auto più recenti e nuove circolano invece in Lussemburgo, Paese con un parco auto dall'età media di 7,9 anni, ma anche Danimarca e Austria spiccano per "freschezza" delle vetture sulle loro strade, entrambe a quota 8,9 anni.

Le auto ultra decennali sono più numerose in Italia

Leggermente diversa, ma sempre basata sulla vetustà delle auto in circolazione, è poi la classifica che trovate qui sotto con i Paesi con più auto oltre i dieci anni di vita, in numero assoluto. Qui "vince" l'Italia con quasi 24 milioni di auto più che decennali in circolazione, seguita da Germania a quasi 22 milioni e Polonia a 21 milioni.

Le auto in circolazione in Europa

Una vecchia Fiat 500 a Roma

Auto con più di 10 anni in circolazione

  1. Italia - 23.819.479
  2. Germania - 21.947.427
  3. Polonia - 21.393.509
  4. Francia - 20.385.505
  5. Spagna - 16.237.639
  6. Regno Unito - 15.900.749
  7. Romania - 6.362.815
  8. Paesi Bassi - 4.684.379
  9. Grecia - 4.506.033
  10. Repubblica Ceca - 4.291.380
  11. Portogallo - 3.472.737
  12. Ungheria - 3.026.224
  13. Svezia - 2.305.174
  14. Austria - 2.291.833
  15. Belgio - 2.068.592
  16. Svizzera - 2.031.577
  17. Slovacchia - 1.797.147
  18. Finlandia - 1.573.670
  19. Norvegia - 1.289.250
  20. Croazia - 1.237.593
  21. Lituania - 1.031.413
  22. Irlanda - 889.793
  23. Danimarca - 795.496
  24. Slovenia - 660.662
  25. Estonia - 598.105
  26. Lettonia - 594.095
  27. Cipro - 401.805
  28. Lussemburgo - 117.826
  29. Islanda - 85.065

I mercati dove invece le auto ultra decennali sono meno numerose risultano essere Cipro Lussemburgo e Islanda.

Quale alimentazione è più diffusa in Europa?

Un'altra parte molto interessante del nuovo report dell'Acea è quella relativa alla diffusione delle diverse alimentazioni sulle strade dei vari Paesi europei. Vediamo le singole statistiche, partendo dal dato continentale e passando poi alle classifiche delle quote di mercato per Paese.

La prima classifica ci dice che nell'Europa allargata a 29 Paesi (EU+UK+EFTA) le auto più diffuse sono ancora quelle a benzina, con un 50,6% del totale del circolante, e quelle diesel che arrivano al 40,8%. Al terzo posto ci sono le ibride seguite dalle vetture bifuel a Gpl, mentre le auto elettriche occupano solo la quinta posizione con una penetrazione dell'1,2%.

Unione europea (quota di mercato)

  1. Benzina - 50,6%
  2. Diesel - 40,8%
  3. Ibride - 3,1%
  4. Gpl - 2,6%
  5. Elettriche - 1,2%
  6. Ibride plug-in - 1,0%
  7. Metano - 0,6%
  8. Altro - 0,1%
  9. Non identificato - 0,1%

Auto a benzina

Qual è invece il mercato con più auto a benzina circolanti? I dati Acea ci dicono che è la Grecia con quasi il 90% del parco circolante, seguita da Paesi Bassi e Cipro, mentre nelle ultime posizioni ci sono Norvegia e Lituania.

Le auto in circolazione in Europa

Una vecchia pompa di benzina

Benzina (quota di mercato)

  1. Grecia - 89,6%
  2. Paesi Bassi - 78,2%
  3. Cipro - 74,8%
  4. Finlandia - 67,6%
  5. Svizzera - 63,4%
  6. Ungheria - 63,1%
  7. Germania - 62,7%
  8. Danimarca - 61,7%
  9. Regno Unito - 58,1%
  10. Repubblica Ceca - 57,1%
  11. Romania - 54,9%
  12. Estonia - 54,4%
  13. Belgio - 53,1%
  14. Slovacchia - 50,0%
  15. Svezia - 49,9%
  16. Slovenia - 46,2%
  17. Islanda - 45,6%
  18. Polonia - 44,6%
  19. Italia - 44,0%
  20. Lussemburgo - 43,3%
  21. Austria - 42,6%
  22. Francia - 40,4%
  23. Spagna - 39,5%
  24. Croazia - 39,0%
  25. Portogallo - 36,5%
  26. Irlanda - 36,1%
  27. Lettonia - 31,3%
  28. Norvegia - 28,7%
  29. Lituania - 24,8%

Auto diesel

Due Paesi baltici si dividono invece lo scettro di regine del diesel, con la Lettonia che col 65,8% del suo mercato prevale leggermente sulla Lituania e sul Portogallo. Le auto a gasolio sembrano invece non piacere proprio nei Paesi Bassi e in Grecia.

Le auto in circolazione in Europa

Una pompa di gasolio

Diesel (quota di mercato)

  1. Lettonia - 65,8%
  2. Lituania - 63,5%
  3. Portogallo - 58,8%
  4. Croazia - 56,0%
  5. Irlanda - 55,8%
  6. Spagna - 55,7%
  7. Francia - 53,0%
  8. Austria - 51,5%
  9. Slovenia - 50,7%
  10. Lussemburgo - 45,4%
  11. Slovacchia - 43,8%
  12. Romania - 42,2%
  13. Italia - 42,1%
  14. Estonia - 41,5%
  15. Polonia - 39,5%
  16. Norvegia - 38,5%
  17. Belgio - 39,3%
  18. Repubblica Ceca - 39,3%
  19. Regno Unito - 34,7%
  20. Svezia - 33,5%
  21. Islanda - 33,0%
  22. Ungheria - 31,6%
  23. Germania - 29,6%
  24. Svizzera - 28,1%
  25. Danimarca - 26,6%
  26. Finlandia - 26,3%
  27. Cipro - 21,5%
  28. Paesi Bassi - 9,8%
  29. Grecia - 8,7%

Auto elettriche

L'unico mercato europeo dove le auto elettriche registrano una quota di mercato molto alta è sempre la Norvegia con il suo 20,8%, seguita a distanza da Islanda (7,3%) e Danimarca e Svezia a pari merito al 4,0%. Ultime in classifica per le auto a zero emissioni sono invece Cipro e Grecia, entrambe allo 0,1%.

Le auto in circolazione in Europa

Un auto elettrica in ricarica

Elettriche (quota di mercato)

  1. Norvegia - 20,8%
  2. Islanda - 7,3%
  3. Danimarca - 4,0%
  4. Svezia - 4,0%
  5. Paesi Bassi - 3,7%
  6. Lussemburgo - 3,1%
  7. Svizzera - 2,3%
  8. Austria 2,1%
  9. Germania - 2,1%
  10. Regno Unito - 2,1%
  11. Finlandia - 1,6%
  12. Irlanda - 1,6%
  13. Belgio - 1,5%
  14. Francia - 1,5%
  15. Portogallo - 0,9%
  16. Ungheria - 0,7%
  17. Slovenia - 0,6%
  18. Lettonia - 0,5%
  19. Lituania - 0,5%
  20. Estonia - 0,4%
  21. Italia - 0,4%
  22. Spagna - 0,4%
  23. Croazia - 0,3%
  24. Romania - 0,3%
  25. Repubblica Ceca - 0,2%
  26. Polonia - 0,2%
  27. Slovacchia - 0,2%
  28. Cipro - 0,1%
  29. Grecia - 0,1%

Auto ibride plug-in

Il regno europe delle auto ibride plug-in è la Scandinavia, con l'Islanda in prima posizione (8,4%) seguita da Norvegia e Svezia. In fondo alla classifica ci sono invece Paesi come Austria e Italia con un parco circolante praticamente nullo.

Le auto in circolazione in Europa

Auto ibride plug-in

Ibride plug-in (quota di mercato)

  1. Islanda - 8,4%
  2. Norvegia - 6,8%
  3. Svezia - 4,8%
  4. Danimarca - 3,8%
  5. Finlandia - 3,8%
  6. Belgio - 3,0%
  7. Lussemburgo - 2,7%
  8. Pçaesi Bassi - 2,1%
  9. Germania - 1,8%
  10. Svizzera - 1,4%
  11. Irlanda - 1,2%
  12. Francia - 1,1%
  13. Regno Unito - 1,1%
  14. Portogallo - 1,0%
  15. Ungheria - 0,6%
  16. Spagna - 0,5%
  17. Lituania - 0,3%
  18. Polonia - 0,2%
  19. Slovacchia - 0,2%
  20. Slovenia - 0,2%
  21. Croazia - 0,1%
  22. Grecia - 0,1%
  23. Lettonia - 0,1%
  24. Repubblica Ceca - 0,1%
  25. Romania - 0,1%
  26. Austria - 0,0%
  27. Cipro - 0,0%
  28. Estonia - 0,0%
  29. Italia - 0,0%

Auto mild hybrid e full hybrid

Piuttosto bassa è anche la quota di auto mild hybrid e full hybrid che circolano nei vari Paesi europei, ma il Lussemburgo, l'Islanda e la Norvegia spiccano ai primi posti. La Finlandia chiude invece la classifica con uno 0,0%.

Le auto in circolazione in Europa

Auto full hybrid

Auto mild hybrid e full hybrid (quota di mercato)

  1. Lussemburgo - 5,4%
  2. Islanda - 5,1%
  3. Norvegia - 5,1%
  4. Irlanda - 5,0%
  5. Paesi Bassi - 4,9%
  6. Svizzera - 4,6%
  7. Lituania - 4,2%
  8. Danimarca - 3,9%
  9. Italia - 3,9%
  10. Regno Unito - 3,8%
  11. Austria3,7%
  12. Spagna - 3,6%
  13. Svezia - 3,5%
  14. Cipro - 3,4%
  15. Estonia - 3,4%
  16. Francia - 3,3%
  17. Ungheria - 3,2%
  18. Germania - 3,0%
  19. Polonia - 2,4%
  20. Belgio - 2,1%
  21. Slovacchia - 2,0%
  22. Slovenia - 1,7%
  23. Portogallo - 1,6%
  24. Croazia - 1,3%
  25. Lettonia - 1,3%
  26. Grecia - 1,2%
  27. Romania - 0,8%
  28. Repubblica Ceca - 0,1%
  29. Finlandia - 0,0%

Auto a metano

L'Italia è il Paese dove circolano più auto a metano (2,4% del totale secondo i dati 2022), seguita con un certo distacco da Svezia e Islanda. Il dato più evidente è invece quello di una quota di mercato nulla in più della metà dei Paesi europei.

Seat Arona 1.0 TGI

Rifornimento di metano

Metano (quota di mercato)

  1. Italia - 2,4%
  2. Svezia - 0,8%
  3. Islanda - 0,7%
  4. Finlandia - 0,6%
  5. Francia - 0,6%
  6. Repubblica Ceca - 0,4%
  7. Belgio - 0,3%
  8. Estonia - 0,3%
  9. Germania - 0,2%
  10. Svizzera - 0,2%
  11. Grecia - 0,1%
  12. Paesi Bassi - 0,1%
  13. Slovacchia - 0,1%
  14. Spagna - 0,1%
  15. Austria - 0,0%
  16. Croazia - 0,0%
  17. Cipro - 0,0%
  18. Danimarca - 0,0%
  19. Irlanda - 0,0%
  20. Lettonia - 0,0%
  21. Lituania - 0,0%
  22. Lussemburgo - 0,0%
  23. Polonia - 0,0%
  24. Portogallo - 0,0%
  25. Romania - 0,0%
  26. Slovenia - 0,0%
  27. Norvegia - 0,0%
  28. Regno Unito - 0,0%
  29. Ungheria - 0,0%

Auto a Gpl

Alla Polonia va il titolo di regina del Gpl, mentre Italia e Croazia occupano la seconda e terza posizione in graduatoria. In tanti Paesi le auto alimentate da gas di petrolio liquefatti son invece sconosciute.

Rifornimento auto a GPL

Rifornimento auto a GPL

Gpl (quota di mercato)

  1. Polonia - 13,1%
  2. Italia - 7,2%
  3. Croazia - 3,3%
  4. Slovacchia - 1,9%
  5. Repubblica Ceca - 1,6%
  6. Paesi Bassi - 1,1%
  7. Germania - 0,7%
  8. Ungheria - 0,7%
  9. Slovenia - 0,5%
  10. Romania - 0,4%
  11. Belgio - 0,3%
  12. Spagna - 0,3%
  13. Lettonia - 0,2%
  14. Lituania - 0,2%
  15. Austria - 0,1%
  16. Grecia - 0,1%
  17. Lussemburgo - 0,1%
  18. Cipro - 0,0%
  19. Danimarca - 0,0%
  20. Estonia - 0,0%
  21. Finlandia - 0,0%
  22. Francia - 0,0%
  23. Irlanda - 0,0%
  24. Portogallo - 0,0%
  25. Regno Unito - 0,0%
  26. Svezia - 0,0%
  27. Islanda - 0,0%
  28. Norvegia - 0,0%
  29. Svizzera - 0,0%

Auto con altre alimentazioni

Nelle statistiche sulle "altre alimentazioni" rientrano invece le auto fuel cell alimentate a idrogeno, quelle a miscele di etanolo come l'E85, i biocarburanti e gli ancora rarissimi e-fuel. Da questi dati emerge il primo posto della Svezia con un 3,6% del merrcato grazie alle molte auto alimentate a E85 sulle sue strade. Negli altri Paesi queste alimentazioni alternative sono in pratica sconosciute.

I biocarburanti

I biocarburanti

Altro (quota di mercato)

  1. Svezia - 3,6%
  2. Portogallo - 1,0%
  3. Irlanda - 0,3%
  4. Lituania - 0,3%
  5. Finlandia - 0,2%
  6. Cipro - 0,1%
  7. Lettonia - 0,1%
  8. Paesi Bassi - 0,1%
  9. Regno Unito - 0,1%
  10. Austria - 0,0%
  11. Belgio - 0,0%
  12. Croazia - 0,0%
  13. Danimarca - 0,0%
  14. Estonia - 0,0%
  15. Francia - 0,0%
  16. Germania - 0,0%
  17. Grecia - 0,0%
  18. Islanda - 0,0%
  19. Italia - 0,0%
  20. Lussemburgo - 0,0%
  21. Norvegia - 0,0%
  22. Polonia - 0,0%
  23. Repubblica Ceca - 0,0%
  24. Romania - 0,0%
  25. Slovacchia - 0,0%
  26. Slovenia - 0,0%
  27. Spagna - 0,0%
  28. Svizzera - 0,0%
  29. Ungheria - 0,0%

Elaborazione Motor1.com su dati Acea