L'Alfa Romeo Giulia ha segnato il nuovo corso della Casa italiana, una berlina media a trazione posteriore che mancava da decenni, riportando il Biscione alle origini. Un modello cardine sviluppato a partire dalla piattaforma Giorgio e mossa anche da un V6 di 2,9 litri firmato Ferrari, cuore pulsante della sportiva Giulia Quadrifoglio da 520 CV. Punta di diamante di una gamma che per ora non conta motori elettrificati, concentrandosi su classici benzina e diesel. Con il restyling di fine 2022 ha colmato in parte il gap con le concorrenti tedesche, aggiungendo finalmente le luci anteriori a matrice di LED, connettività e sistemi di assitenza alla guida evoluti. 

Esterni

L'Alfa Romeo Giulia è una classica berlina media 3 volumi, lunga 4,63 metri con aspetto slanciato e muscoloso. Il frontale è dominato dal classico trilobo Alfa e dai gruppi ottici sviluppati in orizzontale con tecnologia a matrice di LED, in grado di spegnere in automatico alcuni segmenti per non abbagliare gli altri automobilisti. A LED sono anche le luci posteriori, coperte da un vetro fumé con finitura in nero lucido.

Alfa Romeo Giulia restyling, la prova di Motor1.com

Alfa Romeo Giulia, il 3/4 anteriore

Interni

Gli interni dell'Alfa Romeo Giulia negli anni si sono evoluti, mantenendo però sempre lo stesso stile fatto di eleganza e sportività, esattamente come gli esterni. Con l'ultimo restyling ha fatto la sua comparsa la strumentazione 100% digitale a "cannocchiale", inserita in una palpebra che richiama invece il tipico disegno a "binocolo" delle Alfa del passato. Al fianco della strumentazione digitale da 12,3" l'Alfa Romeo Giulia presenta il monitor touch da 8,8" del sistema di infotainment, con aggiornamenti over the air e piena connettività, per controllare da remoto utilizzando il proprio smartphone alcune funzioni della berlina del Biscione come blocco/sblocco portiere, accensione luci e via dicendo.

Alfa Romeo Giulia restyling, la prova di Motor1.com

Alfa Romeo Giulia, gli interni

Le sedute sono comode e confortevoli, dietro si sta meglio in due che in tre, il posto in mezzo al divanetto infatti è un po' sacrificato. Il bagagliaio è capiente con disegno regolare, peccato per soglia di carico e larghezza dell’accesso un po’ scomode quando si devono caricare oggetti pesanti o ingombranti. 

Motorizzazioni

Come anticipato l'Alfa Romeo Giulia non ha in gamma né motori elettrificati né tantomeno powertrain 100% elettrici. La berlina del Biscione si affida a unità benzina e diesel. Del primo gruppo fanno parte il 2.0 turbo da 280 CV con trazione integrale e il V6 di 2,9 litri da 520 CV della Giulia Quadrifoglio, del secondo invece fa parte il 2.2 turbodiesel da 160 CV - abbinato alla trazione posteriore e - e 210 CV con trazione integrale. 

Alfa Romeo Giulia restyling, la prova di Motor1.com

Alfa Romeo Giulia, il posteriore

Consumi

Secondo i dati dichiarati i consumi dell'Alfa Romeo Giulia vanno da un minimo di 5,2 l/100km (19,2 km/l) della 2.2 diesel da 160 fino ai 7,6 litri ogni 100 km (13,1 km/l) della 2.0 turbo benzina da 280 CV. La Giulia Quadrifoglio fa storia a sé: 10,1 l/100 km (9,9 km/l). 

Dimensioni

Le dimensioni dell'Alfa Romeo Giulia sono quelle tipiche di una berlina media di segmento D: lunghezza 4,63 metri, larghezza 1,86 metri, altezza 1,43 metri, passo 2,82 metri e bagagliaio da 480 litri.

Alfa Romeo Giulia (2023)

Alfa Romeo Giulia, vista laterale

Recensioni

L'Alfa Romeo Giulia è una berlina che quanto a fascino han ben poche rivali, anche se bisogna chiudere un occhio su qualche dettaglio. A livello di guida invece non le manca niente: bastano poche curve per sentirsi un tutt’uno con l’auto, con una perfetta unione tra sportività e comfort. 

Prezzi e allestimenti

I prezzi dell'Alfa Romeo Giulia partono da 49.200 euro e arrivano ai 95.300 della Quadrifoglio. Gli allestimenti sono 5: Super, Sprint, Ti, Veloce e Quadrifoglio. Di serie già dall'allestimento base ci sono cerchi in lega da 17", luci anteriore a matrice di LED, strumentazione digitale da 12,3", monitor centrale da 8,8", cruise control adattivo, mantenitore attivo della corsia, frenata automatica d'emergenza, caricatore wireless per lo smartphone e tanto altro.

Alfa Romeo Giulia, la prova in video

 

Costruisci la tua 2023 Alfa Romeo Giulia [13 versioni]

Allestimento Prezzo

2024 2.2 TD 160cv Sprint AT8
2.10L 4cil 160CV 4porte Berlina 2 vol.

49.850€ Configura

2023 2.2 TD 160cv Ti AT8
2.10L 4cil 160CV 4porte Berlina 2 vol.

52.050€ Configura

2024 2.2 TD 210 CV Sprint AT8 Q4
2.10L 4cil 210CV 4porte

54.850€ Configura

2024 2.2 TD 160cv Veloce AT8
2.10L 4cil 160CV 4porte Berlina 2 vol.

55.350€ Configura

2023 2.2 TD 210cv Ti AT8 Q4
2.10L 4cil 210CV 4porte Berlina 2 vol.

57.050€ Configura

2024 2.0 T 280cv Sprint AT8 Q4
2.00L 4cil 280CV 4porte Berlina 2 vol.

57.350€ Configura

2024 2.2 TD 160cv Tributo Italiano AT8
2.10L 4cil 160CV 4porte Berlina 2 vol.

58.850€ Configura

2023 2.0 T 280cv Ti AT8 Q4
2.00L 4cil 280CV 4porte Berlina 2 vol.

59.550€ Configura

2024 2.2 TD 210cv Veloce AT8 Q4
2.10L 4cil 210CV 4porte

60.350€ Configura

2024 2.0 T 280cv Veloce AT8 Q4
2.00L 4cil 280CV 4porte Berlina 2 vol.

62.850€ Configura

2024 2.2 TD 210cv Tributo Italiano AT8 Q4
2.10L 4cil 210CV 4porte Berlina 2 vol.

63.850€ Configura

2024 2.0 T 280cv Tributo Italiano AT8 Q4
2.00L 4cil 280CV 4porte Berlina 2 vol.

66.350€ Configura

2024 2.9 V6 520 CV Quadrifoglio AT8
2.90L 6cil 520CV 4porte

95.700€ Configura