BMW 430i Cabrio, una prova confortevole

Tre fabbriche per tre sorelle. Tutte piacenti e tutte giovani, la più "vecchia", la coupé, ha poco più di 40 mesi. Commercializzata poco dopo il suo debutto, avvenuto nell'autunno del 2013 al Salone di Francoforte, BMW Serie 4 beneficia di un aggiornamento che riguarda tutte le carrozzerie: Cabrio, Coupé e Gran Coupé. Prodotte rispettivamente a Regensburg, Monaco e Dingolfing, sono state già consegnate in 400.000 unità. L'Italia non è tra i mercati principali del modello (10.000 unità immatricolate complessivamente), che sono invece quelli di Regno Unito, Germania e Stati Uniti con le "rivelazioni" di Malesia e Messico


Com'è


Gli aggiornamenti estetici ci sono, ma non stravolgono l'impostazione del modello a trazione posteriore (o integrale): Serie 4 continua ad essere inequivocabilmente una BMW, con quel doppio rene frontale ripreso anche dalla firma luminosa. Con il restyling, i modelli guadagnano un nuovo disegno dei proiettori e la tecnologia a LED (di serie anche per i fendinebbia) prende il posto di quella allo Xeno. Gli appassionati dall'occhio fino possono continuare a distinguere ciascuna variante a seconda di alcuni dettagli, concentrati in particolare al posteriore. Non ci sono cambiamenti che tradiscono una correzione stilistica, questo no, nemmeno all'interno dell'abitacolo, che continua ad essere confortevole e ben insonorizzato. E, anzi, sorprende per la generosità dello spazio riservato ...