Dacia Sandero Stepway, crossover da città [VIDEO]

Ci sono automobili che si scelgono soprattutto con il cuore e altre che invece si comprano con la testa. La natura low-cost della Dacia Sandero Stepway la colloca di diritto nella seconda categoria, eppure questa versione rialzata e "crossoverizzata" della compatta rumena riesce a mostrare carattere, facendo anche qualche concessione all'estetica. Senza però dimenticare la funzionalità e il suo principale punto di forza: il prezzo.


Com'è


Fuori la Sandero Stepway sfoggia gli aggiornamenti presentati da Dacia lo scorso settembre al Salone di Parigi. Il frontale è stato arricchito da dettagli come i nuovi fari con luci diurne a LED e la calandra con rettangoli cromati, che ricorda quella del SUV Dacia: la Duster. La caratterizzazione per il fuoristrada è data anche dalla maggiore altezza da terra (17,3 cm, quattro in più della Sandero), dai paraurti con protezioni sottoscocca cromate e da dettagli come le protezioni laterali e le barre sul tetto di serie. L'approccio pratico emerge da tutti gli aspetti della Dacia Sandero Stepway, anche nell'abitacolo molto spazioso. Qui le plastiche sono dure e le forme semplici, ma l'essenziale è garantito. La dotazione di serie, infatti, include climatizzatore manuale, cruise control, sensori di parcheggio posteriori e alzacristalli elettrici davanti e dietro, con i comandi di quelli anteriori che sono stati spostati sui braccioli delle portiere ridisegnate. Il tunnel centrale ospita una pre...