La Dacia Sandero è un'auto che piace soprattutto per il suo prezzo, per quello che offre in termini di equipaggiamento e di sfruttamento degli spazi rispetto alle dimensioni esterne.

La Sandero infatti è tra le auto più vendute in Italia, dopo la Fiat Panda, ed è prima in classifica in Europa davanti alla Volkswagen T-Roc.

È disponibile anche nella versione Stepway, che è un po' più alta da terra, con elementi qua e là sulla carrozzeria che si ispirano all'aspetto esterno dei SUV. La Dacia Sandero è stata da poco aggiornata e in questa prova l'ho guidata con il motore a GPL, pensato per ridurre i costi di utilizzo.

Clicca per leggere: 

Esterni Interni Guida Curiosità Prezzi

Dacia Sandero 2023: esterni

La Dacia Sandero 2023 si riconosce per il nuovo logo sulla griglia anteriore, con le lettere stilizzate D e C del marchio Dacia disegnate per somigliare all'anello di una catena e dare quindi un'idea di robustezza, di auto "meccanica", concreta.

Nella vista laterale le gli elementi in plastica nera a contrasto attorno alle ruote, sulle fasce paracolpi sulle porte e nelle minigonne conferiscono alla Sandero un look da SUV, da crossover, e le barre portatutto modulari sul tetto hanno un nuovo colore (Grigio Megalite), presente anche sugli inserti nei paraurti anteriore e posteriore e sui retrovisori.

Foto - Prova della Dacia Sandero 2023

C'è poi un nuovo logo anche sulla coda della Sandero: è la scritta Dacia sul portellone (che ha il pulsante di apertura del bagagliaio integrato), con una grafica più essenziale di nuovo per ricordare come le auto di questo marchio badino al sodo, ma con più attenzione ai dettagli - anche per quel che riguarda l'estetica - rispetto al passato.

Parliamo adesso delle dimensioni della Dacia Sandero, in questo caso nella versione Stepway: è lunga 410 cm (1 cm in più della Sandero Streetway, quella con carrozzeria berlina), alta 159 cm (9 cm in più della Sandero Streetway), larga 178 cm e con un passo di 260 cm.

La Stepway con motore GPL pesa 1.130 kg, circa 30 kg in più rispetto alla variante alimentata solo a benzina. Tra le due, la capacità del bagagliaio non cambia, si parte da una capacità minima di 410 litri, un valore interessante per una macchina con queste dimensioni esterne.

Il vano di carico è illuminato, ha diversi ganci per appendere borse e per organizzare gli oggetti si può usare anche il pavimento regolabile su due altezze. Il sedile posteriore ha gli schienali abbattibili separatamente secondo lo schema 1/3 - 2/3 e mette a disposizione una buona disponibilità di spazio per una macchina di questa categoria.

Foto - Prova della Dacia Sandero 2023

Dacia Sandero 2023: interni

Il nuovo logo Dacia si trova anche sul volante della Sandero aggiornata per il 2023, che per il resto mantiene un'impostazione interna che è stata apprezzata per la sua praticità, con soluzioni che facilitano l'utilizzo.

Come, ad esempio, il supporto per lo smartphone montato in alto sulla plancia, vicino allo schermo centrale e a una presa USB; o come il gancio a scomparsa sulla console, accanto alle gambe del passeggero. Inoltre, la fascia in tessuto che si alterna ai materiali rigidi di rivestimento dell'abitacolo aumenta il livello di qualità percepita.

Il display dell'infotainment da 8" ha una logica di funzionamento semplice ed è affiancato allo schermo da 3,5" all'interno della strumentazione davanti al pilota.

Dacia Sandero Stepway Extreme

Dacia Sandero 2023: guida

Il motore a gas GPL della Dacia Sandero Eco-G è lo stesso 3 cilindri 1.0 turbo della versione a benzina da 90 CV, ma con una potenza di 100 CV e più coppia: 170 Nm a 2.000 giri/min (invece di 160 Nm). L'impianto a gas è fornito dalla Landi Renzo e viene installato in fabbrica da Dacia, con la garanzia della casa automobilistica.

All'inizio di questo test drive sono partito nella modalità di guida Eco, attraversando i centri abitati nella zona attorno a Como, prima di deviare sui percorsi con più curve che salgono a partire dal lago. Si tratta di una mappatura che limita troppo l'erogazione, per cui sono passato dopo pochi chilometri alla modalità di guida normale, in cui si riesce a guidare partendo anche da 1.500 giri/min con il motore che resta regolare, senza vibrazioni fastidiose nonostante l'architettura a 3 cilindri.

In questo aiutano anche i rapporti ravvicinati del cambio manuale a 6 marce, che ha innesti piacevoli e un pedale della frizione leggero, ma che "stacca" un po' troppo in alto. La spinta del turbo efficace già in basso e la spaziatura del cambio riuscita permette di inserire presto le marce lunghe a vantaggio della silenziosità del motore. Il comfort di marcia, poi, è buono anche in termini di assorbimento delle sospensioni (non ho guidato a velocità autostradali, quindi non esprimo valutazioni sull'insonorizzazione aerodinamica), che hanno un'escursione lunga.

Foto - Prova della Dacia Sandero 2023

Non viene voglia infatti di aumentare troppo l'andatura tra le curve, per non generare troppo rollio, anche se in questi frangenti si percepisce che lo sterzo è ben calibrato, perché per accordarsi con l'assetto non è troppo diretto ed è leggero, ma omogeneo.

La posizione di guida rialzata offre una buona visibilità verso l'esterno, con il supporto anche della telecamera di retromarcia e dei sensori di parcheggio anteriori e posteriori, che sono disponibili a richiesta anche sull'allestimento meno ricco, chiamato Essential, con prezzi compresi tra i 100 e i 150 euro circa.

Dacia Sandero 2023: curiosità

Anche su auto più costose della Sandero non è disponibile il limitatore di velocità, che invece è presente su questa Dacia assieme al cruise control (il regolatore di velocità).

Come optional, sulla versione a benzina, si può avere la ruota di scorta, anche in questo caso una rarità sulle auto moderne nonostante faccia molto comodo in caso di forature più gravi.

I fari full Led sono di serie su tutti gli allestimenti e ci sono anche dispositivi non scontati su un'auto che bada al sodo come la Sandero, tipo l'accensione automatica dei fari, ad esempio.

Dacia Sandero 2023: prezzi

Come detto a inizio articolo, il prezzo è un punto di forza della Dacia Sandero in rapporto all'equipaggiamento. La versione berlina Sandero Streetway parte da poco meno di 12.500 euro con il motore a benzina aspirato - senza turbo - da 65 CV.

Con 1.200 euro in più si passa al motore 1.0 turbo benzina da 90 CV, mentre il GPL turbo da 100 CV parte da quasi 14.500 euro. La versione rialzata Sandero Stepway parte da circa 15.000 euro con il turbo benzina da 90 CV e da 15.700 euro con il motore turbo GPL da 100 CV.

Gli allestimenti più ricchi si chiamano Extreme, con una caratterizzazione estetica più curata ed equipaggiamenti più completi, includendo nella dotazione di serie ad esempio il climatizzatore automatico, i vetri elettrici posteriori, gli specchi retrovisori elettrici, i tergicristalli con sensore pioggia, il volante in pelle o il freno a mano elettrico. E con prezzi che, con il motore GPL, arrivano a una fascia di partenza di circa 18.000 euro.

Fotogallery: Dacia Sandero 2023 - Prova

Dacia Sandero Stepway Eco-G 100 CV GPL

Lunghezza 410 cm
Larghezza 178 cm
Altezza 159 cm
Peso 1.130 kg
Motore 3 cil. 1.0 turbo benzina - GPL
Trasmissione manuale 6 marce
Trazione 2WD trazione anteriore
Potenza 100 CV
Coppia Massima 170 Nm
Accelerazione 0-100 km/h 11.9 s
Velocità Massima 177 km/h