Conosciuta e usata più che altro dagli appassionati dell’avventura e delle attività sportive outdoor, Gaia GPS è un’app di navigazione particolarmente adatta anche a chi si diletta nel fuoristrada ed è sempre alla ricerca di nuovi percorsi e zone da esplorare.

Soprattutto ora che risulta fruibile anche sugli schermi degli infotainment grazie alla compatibilità con Android Auto, vale la pena conoscerne meglio le peculiarità e le tante funzionalità dedicate, perfette per chi si trova in posti inesplorati.

Cos’è e a che serve

È un’app per smartphone Android e iPhone scaricabile dai rispettivi Google Play Store e App Store (link al download in fondo), ma è anche un sito web che permette di pianificare, tracciare e curiosare fra le tante attività e avventure presenti, gratuitamente.

Stesso discorso per l’applicazione mobile, che nasce come navigatore outdoor per varie attività sportive, compreso il fuoristrada per veicoli a motore (4x4, ATV, motocross, overland, eccetera). L’utente può scegliere fra varie tipologie di mappe, scaricarle per l’utilizzo offline (pagando un abbonamento) e servirsi di vari strumenti dedicati per pianificare al meglio le proprie avventure.

Perché l’utilità principale di Gaia GPS sta proprio nel servirsene come strumento di pianificazione, per trovare nuovi sentieri da percorrere e posti da esplorare, grazie anche alle svariate proposte incluse nell’app da cui poter trarre ispirazione.

Come funziona

Al primo accesso, l’app Gaia GPS invita l'utente a selezionare le attività di proprio interesse, quindi a creare un account, necessario per scaricare i dati delle tracce, le mappe o registrare i propri viaggi e condividerli.

Gaia GPS viaggi outdoor 1

L’interfaccia utente, pur ricca di informazioni e scorciatoie, è piuttosto intuitiva, con la mappa in primo piano contornata di vari dati quali altitudine, velocità, scorciatoie per cercare un luogo, per tornare alla propria posizione, cambiare tipologia di mappa, registrare un’attività o scattare una foto.

La barra inferiore fa invece da plancia per accedere ad altre funzioni: “Viaggio” include dati e informazioni relativi alla propria attività in corso, “Salvato” contiene gli elementi e i viaggi archiviati, “Scopri” è la vetrina in cui trovare ispirazione e “Impostazioni” la sede in cui gestire vari aspetti dell’app e del suo funzionamento.

Creare e seguire un percorso

Avendo già in mente un itinerario da percorrere, basta toccare la scorciatoia “+” posta in alto nella schermata della mappa, selezionare “Crea percorso” e inserire il tipo di attività in “Modalità”, in basso a sinistra.

Gaia GPS provvederà in base proprio al tipo di attività impostata a collegare di conseguenza i vari punti inseriti dall’utente (facendo pressione prolungata). In basso vengono mostrate varie informazioni quali dislivello, chilometraggio e profilo altimetrico del percorso. Non resta a questo punto che archiviarlo e, dalla schermata "Salvato", selezionarlo per poi rivederne i dettagli, modificarlo, esportarlo o seguirlo toccando su “Guidami".

Gaia GPS viaggi outdoor 2

Altrimenti è pur sempre possibile affidarsi agli itinerari consigliati dall’app raccolti in “Scopri”, itinerari che è possibile solo seguire, per scaricarli è necessario sottoscrivere l'abbonamento citato poc'anzi: costa 28,93 euro l’anno e permette di scaricare le mappe offline, servirsi di un maggior numero di strumenti, sincronizzare tracce, foto, mappe e waypoint coi propri dispositivi, e altro ancora.

Gaia GPS viaggi outdoor 3
Nome Gaia GPS
Funzione Pianificazione di viaggi e avventure offroad per varie attività
A chi è rivolta Agli sportivi e a chi cerca nuovi percorsi offroad per veicoli fuoristrada
Prezzo Gratuita con funzioni extra a pagamento (28,93 euro l'anno)
Download

Google Play Store (Android)

App Store (iPhone)