Invece di comprarne una, non è poi una cattiva idea pensare di sfruttare lo smartphone come dashcam, magari ripescando un vecchio telefono rimasto nel cassetto per evitare di consumare la batteria del principale.

È questa l’idea che sta dietro lo sviluppo di app come Droid Dashcam, una soluzione che permette di videoregistrare tutto quello che accade durante la guida dell’auto a mo’ di scatola nera, o meglio, come una vera e propria dashboard.

Cos’è Droid Dashcam

Parliamo di un’app disponibile solo per smartphone e dispositivi Android, scaricabile gratuitamente dal Google Play Store (link al download in fondo all’articolo), ma con la pubblicità, eventualmente rimovibile con una donazione minima di 4,49 euro effettuabile tramite acquisti in-app.

Droid Dashcam, come anticipato, permette di registrare video con informazioni sovrascritte al file sulla velocità, sulla geolocalizzazione, su data e ora, proprio come una registrazione tipica di una dashcam (qui per saperne di più su normative relative e limitazioni d'uso).

Sono diversi i controlli disponibili, la possibilità di eliminare i file vecchi automaticamente quando non c’è più spazio, di scegliere quale fotocamera del telefono usare, l’avvio automatico della registrazione alla connessione bluetooth con l’auto (o via cavo AUX/USB), e tanto altro.

Come funziona Droid Dashcam

Al primo avvio è necessario concedere i permessi richiesti dall’app affinché funzioni interamente. Fatto questo è già possibile avviare la registrazione premendo l’icona della videocamera in basso, o dare un’occhiata alle numerose opzioni di configurazione.

Sono distribuite ai lati dell’interfaccia di Droid Dashcam a mo’ di cruscotto dal quale personalizzare vari aspetti relativi all’app e alle funzioni di registrazione. Premendo l’icona che rappresenta l’ingranaggio si accede al menù delle impostazioni, sede in cui trovare tutto il necessario per gestire al meglio l’app.

Foto app Droid Dashcam

Come si usa

Prima di usare la funzione dashcam dell’app, sarebbe bene impostare le opzioni video nel menù impostazioni per evitare sorprese. Da lì l’utente ha modo di scegliere la risoluzione, la qualità, la modalità giorno/notte (o automatica), lo zoom, l’esposizione e altro.

Fatto questo, e magari scelti anche i parametri legati agli altri aspetti (l’audio, i dati sovrascritti al video, l’avvio automatico, eccetera), non rimane altro da fare che piazzare il proprio smartphone su un supporto per auto e avviare la registrazione. Tutto qua.

Foto app Droid Dashcam 1

Per rivedere le registrazioni basta toccare la relativa icona in basso che rimanda alla cartella dedicata, o cercarle nella galleria del telefono. Mentre per fugare eventuali dubbi sull’utilizzo o, semplicemente, per saperne di più consigliamo di visitare la pagina dedicata con le domande frequenti.

Nome Droid Dashcam
Funzione Videoregistrazione in auto o altrove
A chi è rivolta A chi cerca un'app con funzioni dashcam
Prezzo Gratuita con acquisti in-app
Download Google Play Store (Android)