Lancia Thema 3.0 Mjet 239 CV Executive

Lancia Thema è un nome riporta alla mente una delle più apprezzate ammiraglie italiane, quella che negli anni Ottanta del secolo scorso contribuiva a mantenere alta la stima del pubblico verso la Casa torinese. Con lo stesso rispetto ci siamo apprestati a provare la nuova Lancia Thema di origini americane, che negli USA e nelle isole britanniche viene venduta come Chrysler 300. Per la precisione la vettura del nostro test è una Lancia Thema 3.0 Mjet 239 CV Executive, il top di gamma fra le motorizzazioni a gasolio, venduta ad un prezzo base di 50.900 euro. La nostra curiosità principale è capire fino a che punto la nuova Thema può confrontarsi con l’agguerrita concorrenza tedesca, storicamente abituata a dominare il segmento delle berline medio-grandi di lusso.

AMERICANA E “MINISTERIALE” QUANTO BASTA

L’aspetto esteriore della nuova Lancia Thema è di sicuro impatto, importante e lussuoso allo stesso tempo, sottolineato da una quantità di opulente cromature che trova riscontro solo sulle più ricche ammiraglie inglesi. Anche il design caratterizzato da una massiccia linea di cintura e dai bassi finestrini del padiglione riprende in chiave moderna e aggiornata quegli stilemi che già erano piaciutI agli acquirenti della precedente Chrysler 300C. Le forme sono ispirate alla tradizione USA più che a quella avviata da Vincenzo Lancia, ma nell’insieme la vettura risulta piacevolmente massiccia e con un aspetto “ministeriale” che per Lancia è un vero classico. Il colore marrone scuro (Lu...