Mitsubishi Outlander PHEV, più di un benzina, quasi un'elettrica

È vero, da noi se ne vedono pochissime eppure, credeteci, con le sue 100 mila unità vendute in quattro anni, la Mitsubishi Outlander PHEV è la vettura ibrida plug-in più venduta in Europa. In Italia, invece, ha una quota di appena il 2%, ma con l'obiettivo di arrivare al 10% entro il 2020. Ecco l'arduo compito del MY2019 fresco fresco di presentazione, con il quale il SUV più “green” del produttore giapponese non si limita a rifarsi il trucco, ma introduce nuovi contenuti tecnici che fanno di lei una valida alternativa alle altre 4x4 “tradizionali” presenti sul mercato.

Com'è

Cambia più nella sostanza che nella forma la nuova Mitsubishi Outlander PHEV. Davanti spuntano i fari full LED, mentre dietro trova posto un nuovo spoiler. Piccole modifiche anche per gli interni, dove a cambiare sono i materiali, ora più gradevoli al tatto. Novità più sostanziose, invece, sul fronte tecnologia. Al centro della plancia spicca lo schermo da 7 pollici del sistema di infotainment SDA, che non è dotato di navigatore satellitare ma garantisce la compatibilità con i sistemi Apple CarPlay e Android Auto.

Mitsubishi Outlander PHEV 2019 Test

Rimanendo in tema di tecnologia, al capitolo ADAS la nuova Outlander PHEV risponde con la presenza di serie già dalla versione di accesso dell'Adaptive Cruise Control, del Lane Deparure Warning e del Forward Collision Mitigation, ai quali si aggiunge il Blind Spot Warning a partire dall'allestimento intermedio. Ma il suo vero punto di forza rimane l'abitabilità. Con una lunghezza di 4,69 metr...