Interni in pelle blu, cerchi da 23 pollici e potenza da vendere: prendere o lasciare

Quando si parla di tuning di potenza e Mercedes spesso c'è lo zampino di Brabus ed al Salone di Dubai il preparatore tedesco non ha voluto deludere le aspettative presentando un'elaborazione ad alto tasso di prestazioni accanto alla opelenta 900 Desert Gold. A mettere in mostra i muscoli teutonici ci ha pensato la B63S, più amichevolmente Brabus 700 Coupè: un tuning che pepa una Mercedes già ad altissime prestazioni come la GLE 63 S AMG. La tedesca a metà tra SUV e coupé passa così dai "soli" 585 cavalli iniziali ai 700 della versione modificata: il 5.5 litri bi-turbo è stato spremuto fino a 515 kW di potenza e 960 Nm di coppia. Una belva che spinge la 700 Coupé al limite dei 300 km/h.


Com'è riuscita la magia? Grazie ad una serie di interventi che hanno interessato tutta la GLA 63 S AMG, dall'otto cilindri al sistema di controllo delle emissioni - sostituito con uno personalizzato a flusso libero -, fino a quello di scarico maggiorato a 75 millimetri. Accortezze che rendono la 700 Coupé più aggressiva anche nel suono: le valvole degli scarichi sono controllate da un sistema elettronico che permette al guidatore di scegliere modalità soft o più sportive, a seconda dei gusti. Scelta che non si può fare per gli interni, disponibili solo in un acceso blu elettrico, sedili in pelle compresi: prendere o lasciare. E che dire dei cerchi sovradimensionati da 23 pollici? La 700 Coupé non ama le mezze vie.

Brabus 700 Coupé, la GLE da 700 cavalli arriva a Dubai