Già ordinabile, ha 1.000 km di autonomia e un prezzo promozionale di 21.300 euro

Una Jeep con impianto bifuel a GPL non si era mai vista prima, eppure siamo sicuri che la nuova Jeep Renegade GPL 1.4 Turbo 120 CV sarà apprezzata da tutti quelli che vogliono guidare uno dei SUV più ambiti del momento mantenendo bassi i costi di utilizzo. Grazie alla doppia alimentazione a benzina e GPL con impianto installato in fabbrica e garantito dalla Casa e al serbatoio da 38 litri nel bagagliaio, la Renegade "gasata" ha un'autonomia complessiva di oltre 1.000 km. L'unico allestimento previsto in questo momento di avvio degli ordini è il Longitude con trazione anteriore e cambio manuale a 6 marce. L'auto è già ordinabile con un listino base di 24.750 euro che in questa fase di lancio scende al prezzo promozionale di 21.300 euro.


La Jeep Renegade GPL 1.4 Turbo 120 CV è dotata di un'unica centralina che gestisce entrambi i tipi di carburante, ha una potenza di 120 CV a 5.000 giri/min e una coppia massima di 215 Nm a 2500 giri/min. La sua velocità massima è di 178 km/h, accelera da 0 a 100 km/h in 11 secondi e consuma 9,1 l/100 km a GPL e 6,9 l/100 km a benzina. La progettazione e l'integrazione dell'impianto a GPL prevede una testata motore con valvole e sedi valvola con geometrie e materiali ottimizzati per il funzionamento a gas, oltre ad un sistema di aspirazione specifico. L'avviamento del motore avviene sempre a benzina e l'alimentazione passa a GPL appena raggiunta la temperatura ottimale, mentre la commutazione è sempre possibile manualmente col pulsante in plancia.

H-Ack Auto, premiate le migliori idee hi tech su quattro ruote

Foto di: Eleonora Lilli