Ricordiamo anche che se il passeggero non è allacciato in caso di incidente con lesioni fisiche sono guai per il guidatore

Secondo recenti statistiche, da quando è stata introdotta la patente a punti (luglio 2003), in tutto il Paese l’uso della cintura di sicurezza è salito dal 30 al 70%. Al Sud, però, solo uno su tre guidatori e passeggeri anteriori usa il sistema di ritenuta; e per chi viaggia dietro le statistiche peggiorano. Bastano questi dati per capire l’importanza di una tecnologia che ricordi di allacciare la cintura, e che avvisi il guidatore quando uno dei passeggeri non si è allacciato per niente oppure non si è allacciato correttamente: l’avviso cinture di sicurezza. Ossia il sistema SBR, che sta per Seat Belt Reminder, dispositivo che rammenta di mettere la cintura.


Che cos’è


A seconda del modello di auto, l’avviso cinture di sicurezza segnala in modo diverso il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza da parte degli occupanti del mezzo. Se la cintura non viene inserita oppure se l’inserimento non è del tutto corretto, il sistema avvisa il guidatore in due modi. Anzitutto, emette un segnale sonoro. Inoltre, su un apposito display nel quadro strumenti è possibile conoscere chi non utilizza il sistema di ritenuta: se nell’abitacolo possono viaggiare 5 persone, tutte quelle che hanno allacciato la cintura sono simboleggiati da un omino stilizzato, colorato di verde, sullo schermo davanti al conducente. Invece, i passeggeri senza cintura sono colorati di rosso. Talvolta, le sagome stilizzate sono su un dispositivo vicino allo specchietto retrovisore.


Come funziona


L’avviso cinture di sicurezza è un sistema dotato di un sensore di occupazione sedile (collocato nelle poltrone in prima fila, nelle eventuali poltrone in seconda file e nel divano) e di un display che segnala il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza da parte degli occupanti del veicolo. Per il passeggero davanti, l'allarme è posto al livello del cruscotto, vicino il sito dell'airbag; mentre per i passeggeri dietro, l'allarme è situato nel lato posteriore dei corrispondenti poggiatesta dei sedili anteriori. Spesso, per i 2 posti dietro e per l’eventuale quinto posto (al centro del divano), un contatto sul gancio della cintura segnala se il passeggero è cinturato. Talvolta, i libretti d’uso e manutenzione riportano una dicitura: "Per la disattivazione permanente dell'avvisatore acustico rivolgersi alla rete d’assistenza” della Casa. Comunque, se il bip bip viene spento, resta pur sempre l’icona sul display.


A chi conviene


L’avviso cinture di sicurezza mette anzitutto al riparo i passeggeri: senza sistema di ritenuta, le probabilità di subire ferite gravi in incidenti salgono esponenzialmente. Ma il Seat Belt Reminder tutela anche il portafogli del guidatore, che è responsabile di tutto avviene in auto, un po’ come il pilota di un aereo sul velivolo. Stando alla Cassazione, in caso di incidente, se un passeggero non indossa la cintura e se viene provato con una perizia che allacciandola avrebbe subìto ferite meno gravi, il guidatore ne paga le conseguenze: dovrà pagare i danni fisici. Pertanto l’avviso cinture di sicurezza svolge una doppia funzione: protegge il passeggero e il conto in banca del conducente: per saperne di più, si legga qui. Senza dimenticare che, se è il passeggero adulto davanti o dietro viene beccato senza cintura, prende una multa di 81 euro.