Abbiamo sollevato, letteralmente, il "people mover" 4WD francese per vedere cosa c'è sotto

Il mondo (dell'auto) è bello perché è vario. Ci sono SUV con passaruota da bigfoot che hanno la trazione anteriore e supercar in stile Formula 1, ma 4x4. Insomma, se l'abito non fa il monaco, la carrozzeria non fa la trazione. E poi c'è Dangel, che prende veicoli commerciali leggeri e people mover (termine angolosassone che fondamentalmente indica i furgoni allestiti per il trasporto persone) e li trasforma in dei - quasi - fuoristrada.


Dangel, qualche cenno di storia


Prima di parlare di trazione integrale, Dangel e la sua storia meritano qualche riga. L’azienda, francese, diventa famosa grazie alla partecipazione a diverse corse e raid 4x4 per poi diventare "grande" specializzandosi nel fuoristrada per usi commerciali. Cosa vuol dire? Che se andate sul sito della Dangel vedrete una suddivisione in base alla professione o all’uso verso cui si rivolgono i veicoli della gamma. Tra le altre, veterinario, artigiano, viticoltore e agricoltore, e poi caccia, soccorso, edilizia, lavori pubblici ed enti forestali. Insomma, tutti quei lavori per cui un mezzo spazioso non basta, ce ne vuole uno che non si fermi davanti a nulla.


Da 4x2 a 4x4, come si fa


Per vedere cosa c'è sotto, con i nostri occhi, abbiamo preso il Traveller e l'abbiamo messo sul ponte da meccanico. Senza scendere troppo nel tecnico, gli elementi che differenziano un veicolo a trazione anteriore da uno a quattro ruote motrici sono fondamentalmente questi: l’albero di trasmissione che porta coppia alle ruote posteriori, il giunto viscoso (ma potrebbe anche essere un classico differenziale centrale) che ripartisce la coppia stessa tra avantreno e retrotreno in base alle condizioni di aderenza e il differenziale posteriore, oltre ovviamente ai semiassi che devono dare il moto alle ruote. Non solo: siccome in Dangel fanno le cose per bene, ci sono anche alcune piastre in metallo per proteggere la meccanica, una per il differenziale posteriore, una più grande nella zona centrale per l'albero di trasmissione e il serbatoio.


All'avventura, ma senza esagerare


Normalmente, il Traveller Dangel "tira" solo davanti e manda coppia dietro quando le ruote davanti perdono aderenza, al fine della massima efficienza. Risultato: si viene fuori da situazioni anche piuttosto difficili, dove non solo il fratello Traveller 4x2 ma anche tanti SUV (sempre 4x2) rimarrebbero impantanati. Come detto tantissime altre volte, la differenza vera la fanno le gomme. In particolare sulla neve, tra il 4x4 con pneumatici estivi e il 4x2 con invernali, tutta la vita la scelta cade sulla seconda opzione, ma quando il gioco si fa duro il 4WD diventa irrinunciabile. Detto questo, non si può esagerare, perché questo non è certo un offroad duro e puro: le quote, cioè gli angoli di attacco dosso e uscita non permettono miracoli (in particolare se la scelta ricade sulla versione a passo lungo), nonostante le sospensioni siano rialzate per arrivare a un’altezza massima di 20 cm dal suolo.


Trasmissione a scelta


Per quello che riguarda la trasmissione, si può scegliere fra due alternative: Traction Control e Traction Control Plus. Il Plus è riferito alla presenza del differenziale posteriore bloccabile, che invia coppia alla ruota con maggiore aderenza e permette di avanzare anche quando il grip è vicino allo zero. Per il resto, il bello è che se lo guidi tutti su strada sembra un Traveller come un altro. Il che è un bene, perché ok, l’altezza si fa sentire e il peso anche, ma di certo non si ha la sensazione di essere su un furgone, come invece le sue forme farebbero pensare e temere. Ecco, va da sé che se avete in mente di comprarlo come unica auto, in città dimenticatevi di usarlo, a meno di avere la certezza del parcheggio e… Buon occhio, anche solo per sbrigarvela in mezzo alle altre macchine, soprattutto in configurazione da 5,31 metri come questa della prova. Nel caso, sappiate che esistono anche le versioni compact da 4 metri e 61 e standard da 4 e 96. Molto più gestibili e comunque molto spaziose.


Quanto costa


Il listino del Peugeot Traveller 4x4 by Dangel inizia dai 40.450 euro della versione Business Compact e senza differenziale posteriore bloccabile. Il top di gamma è rappresentato dalla versione Traction Control Plus Long Allure che costa 53.300 euro.