Il nuovo crossover compatto se la cava bene col 1.6 Diesel da 120 CV, efficiente, ma non da record

Il mercato chiede SUV e crossover? Eccomi allora pronto a soddisfare la curiosità dei tanti automobilisti che stanno per scegliere l’auto nuova, hanno già adocchiato il SUV di loro gradimento e vogliono sapere quanto consuma davvero. La prova consumi Roma-Forlì della Citroen C3 Aircross serve anche a questo, a confrontarla con le concorrenti e a mostrare quanto carburante si può risparmiare con una guida attenta e non necessariamente lenta. Il nuovo crossover francese che prende il posto della C3 Picasso e monta il noto motore Diesel 1.6 BlueHDi da 120 CV si è accontentato di consumare 4,3 l/100 km (23,26 km/l) e spendere 20,67 euro per il tragitto standard di 360 km. Il risultato è davvero apprezzabile in termini assoluti e viste le dimensioni della C3 Aircross, ma c’è chi ha fatto meglio. Vediamo chi.

Ben piazzata nella classifica dell’efficienza

Partendo dai 4,3 l/100 km della Citroen C3 Aircross BlueHDi 120 Shine della prova vediamo che due strette “cugine” come la Opel Crossland X e la Peugeot 2008 con lo stesso motore hanno registrato consumi medi più bassi: la tedesca si è fermata a 4,15 l/100 km (24,10 km/l), mentre la 2008 resta la più efficiente delle crossover presenti nella classifica consumi con una media di 3,60 l/100 km (27,78 km/l), a pari merito con la mild hybrid Renault Scenic Hybrid Assist. Solo la prima Citroen C4 Cactus BlueHDi 100 è riuscita a fare meglio di tutte queste con i suoi incredibili 3,34 l/100 km (29,94 km/l). A titolo di curiosità segnalo che la C3 Aircross, con i suoi 4,15 metri di lunghezza, il peso di 1,3 tonnellate, la trazione anteriore e il cambio manuale a 6 marce ha superato di poco anche il SUV più venduto del mercato, quella Nissan Qashqai dCi 130 4WD ferma a 4,33 l/100 km (23,09 km/l) e pure la Toyota C-HR Hybrid (4,43 l/100 km - 22,57 km/l) .

Pregi, difetti e consumi

Di questa C3 Aircross  (qui la video prova) ho apprezzato in particolare la morbidezza dei sedili, la buona visibilità, l’originalità del design interno ed esterno, la discreta capienza del bagagliaio e l’efficienza del motore in ogni situazione di guida. Sul fronte delle cose migliorabili metterei invece la necessità di più spazio in larghezza, di un portabicchieri sul tunnel centrale e di un bracciolo più robusto. L’auto in prova in allestimento Shine con pacchetto Orange, tetto panoramico, Park Assist, Grip Control, sensori di parcheggio e telecamera ha un prezzo di listino di 27.150 euro, salvo promozioni. La citata efficienza della C3 Aircross si conferma con una media di 4,7 l/100 km (21,3 km/l) nell’uso misto urbano/extraurbano, un buon dato di 6,0 l/100 km (16,6 km/l) in autostrada e una discreta media di 6,8 l/100 (14,7 km/l) nel “nervoso” traffico romano; ottimi anche i 3,1 l/100 km (32,2 km/l) nella prova ideale dell’economy run.

Dati

Vettura: Citroen C3 Aircross BlueHDi 120 Manuale Shine
Listino base: 22.600 euro
Data prova: 23/03/2018
Meteo: Sereno, 12°
Prezzo carburante: 1,335 euro/l (Diesel)
Km del test: 954
Km totali all'inizio del test: 3.655
Velocità media nel tratto Roma-Forlì: 82 km/h
Pneumatici: Hankook Kinergy 4S M+S - 215/50 R17 91H (Etichette UE: C, C, 72 dB)

Consumi

Media "reale": 4,30 l/100 km (23,26 km/l)
Computer di bordo: 4,4 l/100 km
Alla pompa: 4,2 l/100 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

Conti in tasca

Spesa "reale": 20,67 euro
Spesa mensile: 45,92 euro (800 km al mese)
Quanto fa con 20 euro: 348 km
Quanto fa con un pieno: 1.047 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

 

La prova Roma-Forlì ha anche la sua classifica aggiornata dei consumi. Datele un'occhiata e troverete molte sorprese.

Citroen C3 Aircross, il SUV compatto secondo il Double Chevron