Ecco le ultime foto e tutte le informazioni sull'elettrica di Zuffenhausen. Che al top potrebbe chiamarsi proprio Turbo

Cosa fa più paura a un'auto elettrica, dopo l'assenza di colonnine di ricarica? Il freddo e il caldo estremo. Una "debolezza" in comune in realtà con tutti i dispositivi a batteria, a cui i produttori di telefoni (provate a vedere come cambia la durata della ricarica se lasciate lo smartphone sotto al sole o se lo tenete nella giacca da sci sulle piste) non prestano tantissima attenzione, ma che una Casa automobilistica non può trascurare. Anche per questo, oltre che per testare l'handling, i collaudatori Porsche sono in Scandinavia a macinare km sul ghiaccio con la Taycan.

Taycan, Taycan 4S e Taycan Turbo

Avete letto bene. Secondo i nostri colleghi di InsideEVs (parte di EV Network, di cui vi abbiamo scritto ieri), la gamma della Taycan potrebbe articolarsi come quella di molte delle auto della gamma: "base", quindi Taycan, Taycan S e Taycan Turbo, con prezzi indicativi, rispettivamente, pari a: 85.000 euro, 95.000 euro e 125.000 euro. Quella delle foto, a giudicare dalla forma dei finti scarichi sembrerebbe proprio una Turbo.

Porsche Taycan Electric Car spied ricarica in Scandinavia invernale

Detto questo, ci auguriamo davvero con tutto il cuore che quella dei terminali di scarico fake sia una trovata per confondere i giornalisti e che non venga utilizzata sull'auto definitiva: già sono difficili da digerire sulle auto con motore endotermico (e la moda è sempre più diffusa...), immaginatevi su un'elettrica.

Qualche numero

Ancora top secret i dati relativi alla scheda tecnica; come però vi abbiamo anticipato si parla (ma sono indiscrezioni) di 600 CV di potenza, di un'accelerazione dichiarata da 0 a 100 km/h in meno di 3,5 secondi e da 0 a 200 in soli 12 secondi. L'autonomia? Obiettivo 400 chilometri in meno di 20 minuti, quando arriverà l'infrastruttura in grado di erogarla.
Porsche Taycan 2020 Erlkönig

Molta attenzione al raffreddamento

Per i motivi di cui sopra, gli ingegneri di Porsche stanno dedicando molto tempo alla messa a punto del sistema di raffreddamento delle batterie, al fine di assicurare un rendimento costante sia in termini di autonomia sia dal punto di vista prestazionale. Vi è venuta voglia di Taycan? La produzione dovrebbe cominciare alla fine del 2019, le consegne sono attese nei primi mesi del 2020. 

Fotogallery: Porsche Taycan foto spia durante ricarica in Scandinavia

Fonte: InsideEVs