Xi Jinping arriva in Italia sulla nuova Hongqi N501 lunga 5,50 metri e con motore V8

Il presidente cinese Xi Jinping arriva in Italia, prima tappa del viaggio ufficiale sulla “Via della Seta” che lo porta anche in Francia e nel Principato di Monaco, e lo fa in grande stile portando con sé la più nuova delle sue auto presidenziali, la Hongqi N501.

Questa enorme berlina blindata che percorre le strade di Roma è lunga 5,50 metri e monta un motore 4.0 V8 turbo da 402 CV ed è praticamente sconosciuta anche in Cina perché non compare nei listini della Casa di Changchun, ma è riservata al presidente e a pochi altri esponenti del governo centrale.

Un mix di auto diverse

Della Hongqi N501, al momento, si sa solo che dal 2018 ha sostituito la precedente Hongqi L5, berlina di lusso che è tuttora in vendita in Cina per l’equivalente di 656.000 euro.

Quello che invece è un mistero è se la nuova N501 sia basata sulla L5 o invece sul pianale dell’Audi A6L che FAW Group, proprietaria di Hongqi, produce in Cina. Il motore dovrebbe essere invece di origini Toyota e provenire dal ramo FAW-Toyota del colosso cinese dell’auto.

Non paragonabile con "La Bestia" di Trump

Lo stile della Hongqi N501 è imponente e maestoso e “raddoppia” durante le visite all’estero del presidente cinese perché diventano due che viaggiano a distanza ravvicinata circondate da altre auto, SUV e furgoni della scorta.

Ricordiamo che la Hongqi (nome che significa “bandiera rossa”) è, con la sua fondazione nel 1958, la più antica casa automobilistica cinese, mentre è curioso paragonare l’ammiraglia orientale con quel bunker su ruote chiamato “La Bestia” (qui assieme alle altre auto presidenziali) che utilizza Donald Trump, oppure con la limousine Aurus Senat L700 di Vlaldimir Putin.

Fotogallery: Hongqi L5