Non si tratta di una novità assoluta, ma la nuova pellicola è in grado di generare energia per quasi 1 kW

I pannelli solari sulla carrozzeria delle auto non sono una novità assoluta, visto che già nel 2012 Toyota li offriva come optional sul tetto della Prius ibrida plug-in. Allora però, si trattava di un dispositivo in grado di caricare la batteria solo a vettura ferma, alimentando a malapena il climatizzatore, e le cose non sono cambiate di molto sul modello attuale che continua ad avere questa opzione.

Oggi, invece, Toyota ha annunciato l'inizio della sperimentazione su strade pubbliche di una nuova generazione di pannelli solari sviluppati in collaborazione con Nedo (azienda di settore) e Sharp. In questo caso i pannelli hanno un'efficienza del 34% e coprono praticamente tutte le parti orizzontali della carrozzeria, a eccezione del parabrezza; quindi cofano, tetto e vetro posteriore.

Una pellicola spessa solo 0,03 mm

Questo genere di installazione è possibile perché la pellicola che viene installata ha uno spessore di soli 0,03 mm. Praticamente è come fare un wrap estetico della vettura. Il tutto è montato su una Prius ibrida plug-in di nuova generazione con l'obiettivo di generare 0,86 kW, cioè circa 5 volte la capacità del “tetto” attuale. Trattandosi di un prototipo, questa Prius monta anche un altro sistema che è in grado di ricaricare la batteria mentre l'auto è ferma, sempre sfruttando tutta la luce di cui la carrozzeria è investita.

Obiettivo 1 kW

Il programma messo a punto da Toyota prevede di condurre vari test nella città di Tokyo, nella Prefettura di Aichi, dove si trova Toyota City, ma anche in altre aree. Ovviamente sarà raccolta una grande quantità di dati, a partire dall'energia generata dal pannello (sia durante la guida che durante le soste) sia quella inviata al sistema di ricarica integrato a bordo.

Questi numeri saranno condivisi con Nedo e Sharp che sono gli specialisti nella tecnologia fotovoltaica. L'obiettivo a lungo termine è quello di arrivare a una produzione di energia solare di almeno 1 kW e di contribuire a creare un mercato dei pannelli solari per il settore dei trasporti, dando la possibilità anche ad altre aziende di utilizzare questa tecnologia.

Fotogallery: Toyota Prius PHV demo car