Il cambiamento epocale potrebbe diventare realtà tra il 2021 e il 2022 assieme all’addio definitivo ai motori V8 e V12

Attorno alla nuova generazione della BMW Serie 7 stanno prendendo vita rumors che si potrebbero tranquillamente definire assurdi. Uno di questi (riportato da BMW Blog, da sempre ben informato sulla Doppia Elica) dice che l’ammiraglia bavarese potrebbe arrivare anche (e sottolineiamo anche) in versione 100% elettrica. Una super berlina a emissioni zero per iniziare a colmare il gap con Audi e Mercedes, già in “pista” con e-tron ed EQC e prossime a lanciare nuovi modelli a emissioni zero, come la EQS, ammiraglia e emissioni zero della Stella.

Lusso in silenzio

Presumibilmente denominata i7 la nuova BMW Serie 7 elettrica sarebbe già in fase di sviluppo e potrebbe arrivare a cavallo tra il 2021 e il 2022, con una prima concept da mostrare al prossimo Salone di Francoforte. Le voci che circolano parlano di batterie con capacità variabile da un minimo di 80 a un massimo di 120 kWh, a seconda delle versioni. In termini di autonomia significa che l’ammiraglia a emissioni zero potrà percorrere fino a 700 km con una ricarica.

Tanta strada con la possibilità di ricaricare gli accumulatori tramite linea elettrica veloce e ottenere il canonico 80% della capacità in mezz’ora circa o anche meno. Per poi ripartire e sfogare sull’asfalto i 650 CV circa dei motori elettrici.

BMW Serie 7 Restyled (2019)

Addio ai più grossi

La silenziosa rivoluzione elettrica potrebbe essere accompagnata da 2 importanti addii. Sempre secondo i rumors infatti a Monaco di Baviera starebbero pensando di mandare in pensione i motori V8 e V12. Frazionamenti ormai anacronistici e che lasceranno spazio al 6 cilindri in linea (e magari anche 4 cilindri) affiancati da motori elettrici.

Versioni ibride plug-in con differenti livelli di potenza, con cavallerie e prestazioni degne di un’ammiraglia (si mormorano 560 CV e 800 Nm di coppia) ma consumi ridotti ed emissioni ben ridotti.

Fonte: BMW Blog

Fotogallery: Nuova BMW Serie 7