In quanti al mondo vorrebbero comprare un’auto elettrica ma non si fidano perché “spaventati” dalla scarsa autonomia o dai lunghi tempi di ricarica? “Percorro circa 350 chilometri alla settimana – è quello che potrebbero chiedersi in molti – di quante ricariche avrei bisogno in base al mio tipo percorso?”.

A sciogliere molti di questi dubbi arriva ora l’app Go I-PACE, messa a punto da Jaguar per dare qualche risposta a chi intende mettere in garage un’auto a batterie.

Tu guidi, l'app fa il resto

L’app infatti va scaricata e utilizzata prima di comprare l’auto, perché monitora gli spostamenti di tutti i giorni e stima ad esempio quante ricariche servono in base ai chilometri percorsi durante una settimana tipo. Go I-PACE, inoltre, calcola il risparmio economico fra l’elettricità e il carburante della vecchia auto.

Dalle prime informazioni raccolte è emerso che all’85% degli utenti basterebbe ricaricare due volte le batterie dell'auto per gli spostamenti di tutta la settimana, mentre il 54% potrebbe guidare l’elettrica da lunedì a domenica ricaricandole una sola volta. In base ai dati dell'app, quindi, molti automobilisti potrebbero convincersi che l'elettrico risponde alle loro esigenze, e magari decidersi concretamente a passare all'auto a batterie.

Per tutti

Jaguar GO I-Pace è scaricabile gratuitamente per gli smartphone con sistema operativo Android da Google Play e iPhone su App Store ed è utilizzabile per qualsiasi auto elettrica, non solo la Jaguar I-Pace.

Se quindi usate le varie Audi e-tron, Mercedes EQC, Tesla Model 3 o un qualsiasi altro modello a emissioni zero potete abbattere la cosiddetta range anxiety semplicemente avviando una app.

Fotogallery: Jaguar GO I-Pace, l'app ti aiuta per le percorrenze dell'elettrica