La Casa spagnola testerà sulle proprie vetture il biocarburante ottenuto dalle discariche municipali, con un progetto fino al 2023

Il Gruppo Volkswagen ha una lunga tradizione nello sviluppo del metano e negli ultimi anni si è concentrato anche sulla sperimentazione del biometano, come carburante eco-sostenibile da implementare nel prossimo futuro. Anche SEAT è impegnata in questo senso, in particolare con il progetto Life Landfill Biofuel che è stato recentemente approvato dalla Commissione Europea, il cui obiettivo è ottenere gas rinnovabile a partire dalle discariche municipali.

Lo scopo finale è ottenere una gestione globale più efficiente delle risorse energetiche, generando il biometano da una fonte abbondante e autoctona. Nel corso dei prossimi quattro anni, il progetto sarà sviluppato insieme ad altri partner e conterà su un budget complessivo di 4,6 milioni di Euro, di cui la Commissione europea finanzierà il 55%.

Seat Arona 1.0 TGI

Impatto zero

L'obiettivo finale di SEAT, del resto, è quello di arrivare a un impatto ambientale zero di emissioni di CO2 nell’intero ciclo di vita delle vetture. La Casa spagnola sta già lavorando al progetto Life Methamorphosis per ottenere il biometano da rifiuti e letame precedentemente selezionati da un'azienda agricola con sede a Lerida.

In questo senso, il nuovo progetto Life Biofuel rappresenta un ulteriore passo avanti poiché la materia prima proviene direttamente dalla discarica, senza previa separazione. Inoltre, la volontà dell'Unione Europea è quella di limitare al 10% i rifiuti urbani che possono essere gettati in discarica entro il 2035. Pertanto, la conversione dei rifiuti in biocarburanti per il trasporto è una soluzione a questa sfida ambientale.

Non solo per le auto

A questo progetto partecipano soggetti come FCC, IVECO, l'Università di Granada, la Fondazione CARTIF, SYSADVANCE e Gasnam. Inoltre, SEAT ha anche sviluppato un progetto simile con Aqualia per convertire le acque reflue in biocarburanti.

In Europa ci sono quasi mezzo milione di discariche, quindi lo sviluppo e la ricerca sui meccanismi di sfruttamento per ottenere il biometano dai rifiuti rappresenta un'opportunità commerciale per convertire i rifiuti in una fonte di energia che, a sua volta, contribuirà anche a ridurre le emissioni ambientali.

Fotogallery: Seat Ibiza 1.0 TGI