All'inizio del XXIesimo secolo erano diventate un segmento alla moda tra i costruttori europei

Quando si parla di coupé-cabriolet, è necessario tenere conto di un fatto importante: l'hardtop azionato elettricamente. Un elemento che offriva un maggiore comfort, soprattutto acustico, e che rendeva queste auto più sicure contro i vandali. Questa era la linea seguita dalla Mercedes nel 1996, con la SLK, e da Peugeot nel 2000, con la 206 CC.

Da quel momento, la tendenza ha iniziato a crescere, soprattutto tra i marchi generalisti. E chi non entrava, rischiava di perdere una parte importante della torta.

Peugeot, Ford, Renault, Volkswagen, Nissan e altri hanno lanciato modelli per la categoria. Alcuni hanno persino raddoppiato la scommessa, concentrandosi sui segmenti compatti.